Ambulatorio cinese choc: lettini di fortuna e bisturi sul pavimento

22 gennaio 2016 ore 11:37, Americo Mascarucci
Gestiva un ambulatorio medico abusivo e curava le persone al di fuori delle minime condizioni igienico sanitarie.
E' quanto scoperto a Terzigno, comune in Provincia di Napoli dove i carabinieri della locale stazione, in collaborazione con quelli del Nucleo Antisofisticazioni (Nas) hanno scoperto che una 38enne cinese svolgeva attività medica senza essere titolata a farlo, all'interno di un locale improvvisato dentro un'abitazione privata. Un ambulatorio allestito per giunta in pessime condizioni igienico sanitarie con attrezzi non sterilizzati, farmaci di provenienza sconosciuta, lettini di fortuna, attrezzature mediche lasciate sul pavimento come bisturi, strumenti per elettrocardiogramma, per la misurazione della pressione, per le flebo ecc 
   
Ambulatorio cinese choc: lettini di fortuna e bisturi sul pavimento
La donna è stata denunciata a piede libero per esercizio abusivo della professione medica, gestione di ambulatorio medico senza autorizzazione sanitaria, immissione sul territorio nazionale di farmaci senza autorizzazione. Al momento dell'irruzione è stata trovata una giovane donna adattata su una sdraio, alla quale si stava somministrando una flebo con un pesante farmaco antibiotico.
Ad insospettire i Carabinieri il continuo via vai di persone nell'abitazione privata oltre ovviamente a sospetti maturati nell'ambito delle consuete indagini che in quella zona i Carabinieri portano avanti nell'azione di contrasto contro gli opifici clandestini gestiti spesso da extracomunitari di nazionalità cinese. Adesso gli inquirenti dovranno scoprire come e da chi la donna riceveva le apparecchiature mediche e i medicinali che somministrava ai pazienti e quindi stabilire se avesse o meno dei complici che hanno agevolato lo svolgimento dell'attività abusiva. Complicità, soprattutto legate alla fornitura di farmaci italiani somministrabili solo su prescrizione medica, e cinesi contrabbandati dal Paese di origine.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]