Truffa a pazienti malati di Sla: falsi farmaci e 5 arresti

22 giugno 2015, Micaela Del Monte
Truffa a pazienti malati di Sla: falsi farmaci e 5 arresti
I carabinieri del Nas di Brescia hanno fermato cinque persone che somministravano falsi farmaci per curare sla, leucemia e altre gravi patologie che, invece, spacciandoli per "miracolosi" quando in realtà non avevano nessuna efficacia terapeutica, ma che anzi erano potenzialmente pericolosi.

Così è stata sgominata un'organizzazione che propinava false cure ai danni di una trentina di pazienti, alcuni anche minori. I farmaci venivano presentati come sperimentali ed innovativi e fondati su cellule staminali ed esosomi convincendo così i malati della loro capacità di curare le varie malattie. 

Nelle prime ore del mattino è stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per cinque persone. Sette sono, invece, i soggetti indagati, tra cui due medici.

Questi 'prodotti farmacologici', non erano autorizzati o sperimentati clinicamente, ed erano privi dei prescritti requisiti di efficacia, sicurezza e qualità e potenzialmente pericolosi per la salute, venivano prodotti in un laboratorio svizzero e somministrati ai pazienti per via endovenosa senza alcuna valutazione clinica, in ambienti extraospedalieri quali hotel, abitazioni private o laboratori di analisi cliniche.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]