Un folle non un terrorista, ma a Bruxelles dopo la finta cintura è massima allerta

22 giugno 2016 ore 11:17, Americo Mascarucci
Momenti di terrore questa mattina a Bruxelles al centro commerciale City 2. 
Intorno alle 5,30 un uomo era stato fermato dalla polizia perchè si temeva che indossasse una cintura esplosiva.  Ma nella cintura non è stata trovata alcuna sostanza esplosiva. Così l'allarme bomba è rientrato in poo tempo. 
Secondo una prima sommaria ricostruzione, sarebbe stato lo stesso uomo, poi fermato, ad aver chiamato la polizia allertando su un allarme bomba al centro commerciale. Si tratterebbe di uno squilibrato.
Secondo l'online della Derniere Heure, il sospetto, un giovane di 26 anni, avrebbe fabbricato una cintura falsa riempiendola di sale. L'oggetto è stato analizzato dagli artificieri. 

Un folle non un terrorista, ma a Bruxelles dopo la finta cintura è massima allerta
"Il perimetro di sicurezza attorno al centro commerciale è stato ridotto intorno alle 8,40 e progressivamente tolto" ha spiegato il portavoce della polizia di Bruxelles capitale-Ixelles Ilse Van de Keere.  
Il centro di crisi federale ha deciso di lasciare invariato il livello di allerta terrorismo che resta così a 3 su una scala di 4. 
Il premier Charles Michel, che alle 7,50 era nella sede della radio ha definito la "situazione moto grave" prima di lasciare Rtl per partecipare ad una riunione del consiglio di emergenza. Riunione al termine della quale il premier Miche ha reso noto che la situazione è per ora sotto controllo "anche se i servizi di sicurezza restano in stato di massima allerta". 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]