Centrodestra, 4 regioni per il rilancio (e 6 punti programmatici per unire la coalizione)

22 luglio 2014 ore 13:27, intelligo
Centrodestra, 4 regioni per il rilancio (e 6 punti programmatici per unire la coalizione)
Sarà una settimana importante per il centrodestra, in vista del tentativo di rilancio della coalizione. Silvio Berlusconi rinfrancato dal verdetto Ruby, vorrebbe riorganizzare le truppe e accelerare le manovre politiche in vista delle Regionali e conta di parlarne con gli alleati già in settimana.
A Piazza San Lorenzo in Lucina si sussurra che se si riesce a dare subito una sterzata forte e un segnale all’elettorato si potrebbe vincere in Calabria e Campania dove il Pd non brilla per compattezza, aggiudicarsi il Veneto e riconquistare la Puglia. E magari mettere in campo una candidatura credibile anche per l’Emilia Romagna per strappare un risultato onorevole. Su questo scenario resiste però una incognita: cosa farà il Nuovo Centrodestra? Riuscirà a resistere alle sirene renziane per le Regionali e si schiererà compatta con il centrodestra? In Calabria, ad esempio, Gentile e Scopelliti non si parlano da settimane (mentre arrivano segnali positivi dall’Udc) e non è facile capire come si uscirà dallo stallo. In Campania, invece, bisogna fare i conti con Ciriaco De Mita che oppone forti resistenze all’ipotesi di portare l’Udc sotto le insegne del centrodestra. Renato Brunetta, intanto, sul Mattinale fissa 6 punti su cui il centrodestra potrebbe ritrovarsi: 1) delega fiscale e flat tax 2) Tfr alle aziende e Tfr in busta paga 3) Abrogazione della legge Fornero delle pensioni e reintroduzione del reato di clandestinità 4) Richiesta da parte dell’Italia del Commissario europeo per l’immigrazione 5) Riforma della giustizia 6) In Europa: reflazione tedesca, svalutazione dell’euro e riforma della Bce.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]