Oggi a IntelligoNews "Il corpo parla": presentazione del libro di kinesiologia

22 luglio 2015, Orietta Giorgio
Oggi a IntelligoNews 'Il corpo parla': presentazione del libro di kinesiologia
Il corpo parla, ma noi parliamo con lui? Lo ascoltiamo? I suoi segni sono chiari e ci potrebbero far capire subito quale malattia ci sta colpendo. La malattia, infatti, è solo la risultante di tanti elementi con cui noi entriamo in relazione (dall’aria al cibo, alla psiche agli altri). “Il corpo ti parla” è il libro, scritto da Ettore Manildo e Achille Carosi, due noti professionisti della materia (osteopati, kinesiologi e posturologi), è uno strumento prezioso per conoscere e conoscerci di più, e sarà presentato a Roma, mercoledì 22 luglio, alle ore 19,00, in via Poli 3, secondo piano (roof garden di IntelligoNews), nel quadro dei consueti incontri del cenacolo “La Fontana delle Idee”.

Moderatore della presentazione-dibattito Fabio Torriero, direttore di IntelligoNews. Saranno presenti, oltre agli autori, giornalisti, studiosi, appassionati della materia, studenti, politici.

Dopo il dibattito, seguirà un rinfresco.

Prima dell'evento, una chiacchierata con il kinesiologo Manildo, è l'occasione per scoprire un altro segreto del nostro sistema, per capire meglio, in questo caso, cos'è il PH, quanto incide sul nostro benessere, cosa significa essere “acido o alcalino”.

Come fare per capire se siamo acidi o alcalini? Cosa significa per il nostro organismo?

«Se proprio volessimo sapere a quanto ammonta il nostro pH potremmo farlo in vari modi, attraverso un test kinesiologico, ad esempio, oppure utilizzando la cartina tornasole (attraverso l'urina o la saliva). Il pH del nostro corpo ha un valore che va da 1 a 14: al di sotto di 7 siamo acidi, quando, invece,  il valore supera 7, possiamo considerarci basici o alcalini».

Quale sarebbe il pH ideale?

«Per trovare un equilibrio, il tasso di pH ideale dovrebbe trovarsi intorno a 7 - 7.4. Per l’uomo moderno raggiungere questo “equilibrio” diventa veramente difficile: la maggior parte dei cibi che ingeriamo e molte abitudini di vita, quale sedentarietà , fumo , inquinamenti elettromagnetici ecc, ci remano contro e non fanno altro che renderci acidi o scarsamente basici. Basti pensare che tutte le cose “buone” come cioccolato, caffè e Coca Cola hanno un pH bassissimo, intorno a 3. Studi recenti ci parlano di un’aspettativa di vita media intorno ai 120 anni, sembra impensabile eppure… sarebbe possibile, se solo l'uomo riuscisse a mantenere il proprio pH intorno a 7».

Quali sono i “rimedi” che possono aiutarci? Quali i consigli da seguire per imparare ad alcalinizzarci? 

«Al primo posto, sicuramente, troviamo il consumo di frutta e verdura, al secondo l'attività fisica moderata, quale per esempio " la camminata veloce ", attraverso la sudorazione vengono eliminate tutte le tossine che ingeriamo quotidianamente;  importante è anche la respirazione diaframmatica e quindi tutte le tecniche che comprendono questo tipo di respirazione come yoga, tai chi, QI gong ecc. L'eliminazione dell'anidride carbonica in fase di espirazione non fa altro che detossificarci e stimolare il nostro tessuto connettivo a produrre collagene, sostanza, quest'ultima, che tende a deteriorarsi con il passare degli anni. Altre pratiche utili che possono alcalinizzarci sono la sauna o il bagno turco oppure l'uso di acque ionizzate alcaline attraverso macchine brevettate per rendere l'acqua più pura possibile, con un potere idratante 7 volte superiore alla norma».

Perché è così importante alcalinizzare il nostro organismo?

«Il pH è importante in quanto l'acidosi tissutale (pH basso) ci rende immunodepressi e quindi più vulnerabili all'insorgenza di malattie».

“Il corpo parla”, per dirci cosa?

«Siamo abituati a sentire il nostro corpo, dovremmo, invece, imparare ad ascoltarlo»… 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]