Pedofilia, 52enne adescava per foto e scambio in rete minori a insaputa delle vittime

22 luglio 2016 ore 10:20, intelligo
52 anni, arrestato dopo la denuncia di due genitori in un'isola delle Eolie dai carabinieri. L'accusa è pornografia minorile, detenzione di materiale pedopornografico e adescamento di minore.  L'uomo in carcere è stato raggiunto dall'ordinanza del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Messina, Maria Militello, su richiesta del pm Annalisa Arena.

La bambina che ha fatto scattare le manette ha 9 anni. Ma è lunga la fila delle presunte vittime: possedeva infatti materiale pedopornografico consistente, pieno di immagini più o meno esplicite ma anche di fotomontaggi con minorenni conosciuti dall'uomo. Sarebbe successo tutto a insaputa delle vittime. Per quanto riguarda gli atti sessuali con le vittime, non ce ne erano.  Era semplicemente adescati per realizzare il materiale  e lo scambio su Internet delle foto. 
Ovviamente il tutto protetto da appositi programmi. 
Va precisato comunque che in relazione al materiale sono emersi solo tentativi di atti sessuali – altrettanto gravi – di adescamento ma finalizzati all'attività sopra citata. In particolare, nonostante l’apparente cancellazione dei files, la scansione disposta dall’A.G. delle memorie di massa del PC rinvenute e sequestrate dai Carabinieri, consentiva di risalire alle immagini ed alla condivisione. E' stato considerato anche il gravissimo pericolo di reiterazione di ulteriori condotte criminose che conduceva all’emissione dell’ordinanza cautelare.
Pedofilia, 52enne adescava per foto e scambio in rete minori a insaputa delle vittime
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]