Istat, dati produzione industriale: ordini e fatturato giù a maggio

22 luglio 2016 ore 11:29, Luca Lippi
Istat chiama al ribasso gli ordinativi dell’industria a maggio. 
Nel dettaglio, flessione dell’1,1% per ilfatturato e del 2,8% per gli ordini, rispetto al mese precedente. Variazioni simili sia sul mercato interno (-1,1%) che su quello estero (-1,2%) per il primo, mentre per i secondi si registra un calo del 5,7% sul mercato estero e dello 0,6% su quello interno. Corretto per gli effetti del calendario (22 giorni lavorativi contro 20 del maggio 2015), il fatturato scende del 2,7% su base annua, frutto di un -2,5% sul mercato interno e del 3% su quello estero. L’indice grezzo cresce, invece, del 3,6%.

Istat, dati produzione industriale: ordini e fatturato giù a maggio

Nella media degli ultimi tre mesi, il fatturato risulta sceso dello 0,3% sul trimestre precedente, mentre gli ordini diminuiscono del 3,1%. Gli indici destagionalizzati del fatturato segnano un incremento mensile dello 0,4% per l’energia, dello 0,1% per i beni di consumo, mentre scendono del 2,7% per i beni intermedi e dello 0,9% per i beni strumentali.
Quanto ai comparti industriali, il fatturato segna un +10,1% nel manifatturiero, mentre cede del 22,7% per la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati.
Su base annua, l’indice grezzo degli ordini scivola del 4,2%: -29,9% nella fabbricazione dei mezzi di trasporto, +13% nella fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]