I primi 70 anni di Edoardo Bennato: riempì gli stadi prima di Liga e Vasco

22 luglio 2016 ore 21:28, Adriano Scianca
Domani Edoardo Bennato compie 70 anni. Nato il 23 luglio del 1946, a Napoli, è figlio di un impiegato dell'Italsider e di una casalinga. La musica, tuttavia, ce l'ha nel sangue, così come i fratelli Eugenio e Giorgio, con cui nel 1958 forma il Trio Bennato, in cui Edoardo canta e suona la chitarra, Eugenio suona la fisarmonica e Giorgio le percussioni. Laureato in architettura, pubblica il suo primo album nel 1973, “Non farti cadere le braccia”. 

I primi 70 anni di Edoardo Bennato: riempì gli stadi prima di Liga e Vasco
Il direttore della Ricordi lo chiamò, e lo invitò a desistere: "la tua voce è sgraziata, i tuoi pezzi non passano, non puoi funzionare né in radio né in televisione". Fu tra i cantautori italiani a inaugurare il ritorno dei grandi concerti dal vivo negli stadi, nel giugno del 1978 al San Paolo di Napoli. Il 19 luglio 1980, è stato il primo artista italiano a riempire San Siro. È stato anche il primo cantante italiano in assoluto a suonare l'armonica a bocca e il primo cantante italiano ad esibirsi, nel 1976, al Montreux Jazz Festival. 

Tra i successi commerciali, "Viva la mamma", "Sono solo canzonette", "Il rock di Capitan Uncino", "L'isola che non c'è" e "Un'estate italiana", la sigla di Italia '90, l'ultimo best seller italiano a 45 giri prima che questo supporto sparisse dal mercato. Il 23 ottobre 2015 è uscito "Pronti a salpare", album dalla decisa impronta rock-blues, prodotto da Orazio Grillo (Brando), edito da Universal Music Italia.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]