Dalla Jolie alla Ridley, torna Tomb Raider ma con un nuovo volto

22 marzo 2016 ore 20:40, Andrea Barcariol
E' tempo di reboot a Hollywood. In attesa di Ghostbuster in versione rosa, è in preparazione anche il ritorno di Lara Croft. Dato l'addio a Angelina Jolie, impegnatissima su altri fronti, la sua erede sembra proprio essere Daisy Ridley, protagonista dell’ultimo capitolo di Star Wars, Il risveglio della Forza che ha sbancato al botteghino. Ventitre anni, britannica, occhi verdi, l’attrice si è detta entusiasta all’idea di vestire i panni della cacciatrice di tombe: «Sto solo aspettando che qualcuno mi dica “vogliamo te, facciamolo”». Warner e MGM, i due giganti della produzione cinematografica mondiale hanno deciso di puntare forte sul suo nome, dopo la convincente perfomance nel film più atteso dell'anno nelle vesti di Rey. Basata sull’omonimo videogame d’avventura uscito nel 2013, un reboot, a sua volta, del gioco capostipite commercializzato nel 1996, la pellicola, la terza della mini-saga, - si tratta della prima dopo le due con la Jolie -  dovrebbe incentrare la sua trama sulle origini di Lara.
 
Dalla Jolie alla Ridley, torna Tomb Raider ma con un nuovo volto
In realtà lo script di Tomb Raider non è ancora pronto, ma è stato comunicato poco tempo fa che la sceneggiatura si baserà sul nuovo videogioco di Square Enix rilasciato nel 2013 che segue le avventure di una più giovane Lara Croft. “Sarà più umana -  ha spiegato il regista Roar Uthaugh  col nostro film vogliamo far sentire le persone più vicine a Lara, spero di portare la mia sensibilità norvegese nel franchise". La Ridley, attualmente impegnata nelle riprese dell'ottavo capitolo della saga Star Wars, ha rivelato che si sono effettivamente svolte alcune trattative per il ruolo, aggiungendo che al momento la parte non le è stata offerta ufficialmente. Difficile trovare qualche candidata che le possa "rubare" il posto.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]