Putin confessa: "Difficoltà con Obama". Ma con Trump è svolta nei rapporti

22 novembre 2016 ore 9:10, Adriano Scianca
Vladimir Putin rende l'onore delle armi al suo avversario, Barack Obama, e apre con felicità al suo successore, Donald Trump. A margine dei lavori dell’Apec a Lima, in Perù, e secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg, Putin ha detto del presidente americano uscente: “È stato difficile lavorare insieme. Ma ci siamo sempre rispettati e abbiamo rispettate le posizioni uno dell’altro”. Quanto a Trump, “ha confermato la sua intenzione di normalizzare le relazioni fra Stati Uniti e Russia. Da parte mia ho fatto lo stesso”.  

Putin confessa: 'Difficoltà con Obama'. Ma con Trump è svolta nei rapporti


A quanto riporta l'agenzia Rbc, il leader del Cremlino ha anche detto che è troppo presto per parlare di un incontro con il nuovo inquilino della Casa Bianca, il quale deve ancora formare la sua amministrazione. "Ci siamo accordati per un incontro tra rappresentanti, ma per ora è difficile, in quanto non ha ancora uno staff ufficiale", ha dichiarato Putin. Il presidente russo ha poi riconosciuto di essere "consapevole che tra la retorica pre-elettorale e la politica reale c'è sempre una grande differenza praticamente in tutti i paesi" e ha invitato a non guardare con paura all'elezione di Trump. 

Il capo del Cremlino ha sottolineato di aver ringraziato Obama per il “lavoro insieme” e di avergli espresso che, in qualsiasi momento, “se lo considera possibile e se ci saranno la necessità e il desiderio”, sarebbe felice di incontrarlo in Russia. Dal canto suo, Obama avrebbe chiesto al presidente russo di “rispettare” gli impegni assunti da Mosca nei confronti dell’Ucraina, nell’ambito degli accordi di Minsk.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]