Referendum, Grillo dopo Renzi "serial Killer" c'è Fazio "militante Pd"

22 novembre 2016 ore 15:43, Americo Mascarucci
"Qui siamo oltre la dittatura, perché se fosse una dittatura e si facesse riconoscere, un Pinochet, un generale con le medaglie, allora uno si organizza, va in clandestinità, fa il Carbonaro, reagisce, fa delle cose". 
E' uno dei contestati passaggi del video appello sul No al referendum lanciato dal leader del M5S Beppe Grillo. 
"Qui siamo con un involucro di nulla riempito di nulla che sta svendendo il futuro di tuo figlio, di mio nipote, dei tuoi parenti, a delle multinazionali che verranno qua e prenderanno qualsiasi cosa", attacca Grillo all'indirizzo di Renzi.
Grillo ce l'ha con Renzi e arriva a definirlo "serial killer".
"Abbiamo di fronte dei serial killer, persone che vogliono attentare alla vita dei nostri figli tra 20 anni. Nella riforma c'è una clausola di supremazia, vuol dire che il governo avoca a sé tutti i contratti. Io devo avvisarvi, questa clausola significa che le multinazionali faranno direttamente i contratti con il governo" attacca ancora Grillo paventando rischi per l'ambiente.

Referendum, Grillo dopo Renzi 'serial Killer' c'è Fazio 'militante Pd'
La risposta di Renzi sembra improntata alla pacatezza.
"Non cascateci - replica il Premier - Grillo, che è uno straordinario professionista della comunicazione, dice che noi siamo i serial killer e tutti rispondono, ma così nessuno parla più delle firme false" risponde Renzi nella diretta #Matteorisponde. 
Ma Grillo ne ha pure per la Rai.
Nel mirino ci finisce pure il conduttore della trasmissione di Rai 3, Che tempo che fa, Fabio Fazio.
"Fazio a pochi giorni dal voto del 4 dicembre si è mostrato una volta di più per quello che è: un militante del Pd. Tuttavia, se, come ha spiegato Roberto Fico, è giusto tenere presente l'audience che un ospite può produrre per una trasmissione, nel caso in questione, trattandosi di argomenti politici gli autori del format non possono loro scegliere chi far partecipare". ha attaccato l'ex comico.
A stretto giro è arrivata la replica di Fazio: "In merito a quanto scritto sul blog di Beppe Grillo e ripreso da qualche organo di stampa, Che tempo che fa intende chiarire che - come riporta lo stesso blog - in numerose occasioni sono stati invitati Grillo, Davide Casaleggio, Virginia Raggi e Chiara Appendino. Tutti gli inviti sono stati declinati. Si tratta ovviamente di una scelta legittima, così come sono legittime le scelte di Che tempo che fa in merito agli ospiti, indipendentemente da ogni indicazione di partito che per noi è inaccettabile".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]