Ucraina, sfida a Putin. Catturati due soldati russi in Crimea: "Restituiteli"

22 novembre 2016 ore 17:59, intelligo
di Stefano Ursi

Due soldati russi sono stati catturati dai servizi speciali ucraini in territorio di Crimea. Lo ha reso noto il ministero della Difesa di Mosca, che ha reagito in maniera veemente tramite le parole del portavoce Dmitri Peskov: “Sono cittadini della Federazione Russa. Consideriamo quest'azione dei servizi di sicurezza ucraini una clamorosa provocazione: chiediamo che vengano immediatamente rilasciati”. Secondo quanto si apprende dai media internazionali, la cattura, che in un primo momento pareva essere avvenuta nel Donbass ovvero nella zona contesa fra Russia e Ucraina, sarebbe invece avvenuta in Crimea. Il timore della Russia è che l'obiettivo possa essere quello di processare i soldati. Non è peraltro il primo episodio che accade nella regione, al centro di molte tensioni da tempo, infatti nelle scorse settimane sono state arrestate delle presunte spie ucraine che ora attendono il confronto con le autorità di Mosca. Il clima dunque è ancora tesissimo e va valutata ogni mossa in questo senso.

Ucraina, sfida a Putin. Catturati due soldati russi in Crimea: 'Restituiteli'
Questo accadimento, secondo alcuni commentatori internazionali, potrebbe essere una risposta ma ancora non c'è certezza alcuna. Quel che è certo è che questo e gli altri episodi accaduti in questo periodo non fanno altro che alzare ancora la tensione in quel territorio che, lo ricordiamo, è da tempo nel mirino della comunità internazionale proprio per lo scontro di lungo corso fra Mosca e Kiev. Ora occorrerà attendere la risposta ucraina, visto che pare essere stata confermata anche da lì la presa dei due militari ma ancora non si conoscono le ragioni né le dinamiche del fatto in questione.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]