Volo choc con ragazzi pieni di ovuli di cocaina. Non è la prima volta

22 ottobre 2015, intelligo
Volo choc con ragazzi pieni di ovuli di cocaina. Non è la prima volta
Aveva cominciato a dare in escandescenza, mordendo il passeggero seduto di fianco a lui, poco dopo era morto sull’aereo. Non si tratta di una scena di un film horror ma di quanto accaduto sul volo Lisbona-Dublino, un episodio tragico che avevo costretto il pilota ad un atterraggio di emergenza a pochi chilometri dall'aeroporto di Dublino.

Ora è arrivata la spiegazione: John Kennedy Santos Gurjao, un ragazzo brasiliano di 24 anni, aveva circa 80 ovuli con la cocaina dentro lo stomaco, per un quantitativo di quasi un chilo. A provocare la morte del ragazzo, è stata la rottura di alcuni degli ovuli a causa dei succhi gastrici, che hanno provocato la fuoriuscita della cocaina nello stomaco. Gli investigatori hanno anche arrestato una donna portoghese, seduta anch’essa di fianco a lui, che aveva in valigia ben 2 chilogrammi di cocaina.

Non è certamente la prima volta che accade un episodio del genere, anzi, ormai il tentativo di usare questo stratagemma è abbastanza diffuso. Poco più di un mese fa un episodio analogo, finito fortunatamente senza la morte del "trasportatore" è accaduto su un volo Barcellona-Roma, protagonista una 24enne nigeriana, mentre 2 marocchini, nel 2013, sbarcarono a Pisa addirittura con 210 ovuli nello stomaco, per un valore stimato dalla Guardia di Finanza di 25mila euro.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]