Expo da guinness, 31 ottobre da sold out e molto di più. Ora l’attesa del gran finale

22 ottobre 2015, intelligo
Expo da guinness, 31 ottobre da sold out e molto di più. Ora l’attesa del gran finale
 Il numero di riferimento è 150mila. Tante sono le presenze quotidiane a Expo 2015. Eventi degli eventi che si avvia al gran finale, il 31 ottobre giornata per la quale sono previste qualcosa come trecentomila persone. Alla fine il tetto di 20 milioni di visitatori, obbiettivo del super-manager Sala e pure di Renzi che su Expo ci ha messo la faccia, se non sarà raggiunto completamente, certo è che sarà sfiorato da numeri che comunque hanno il segno più davanti. 

Il 31 ottobre battenti e tornielli si chiudono sull’esposizione internazionale e gli organizzatori sono convinti che proprio l’ultimo fine settimana di ottobre sarà quello più critico. Al punto che si potrà entrare e visitare i padiglioni solo fino alle 17, poi l’area sarà off limits per i ritardatari. In realtà i tornielli si fermeranno a mezzanotte ma per motivi di sicurezza vale la regola che chi c’è sta dentro e chi non c’è resta fuori. Anche perché le misure di sorveglianza e sicurezza verranno potenziato per la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che spegnerà le luci della manifestazione. Non sarà così, invece, per l’Albero della vita che continuerà la sua vita in primavera diventando insieme al Padiglione Zero e al Padiglione Italia uno dei tre punti di riferimento sui quali Milano continuerà a investire immagine e business. 

EVENTI COOL. I numeri da record non sono solo quelli degli ingressi o dei biglietti staccati. Contano anche sul trend di Expo gli eventi più cool, quelli che hanno registrato picchi di presenze altissimi e per certi aspetti inattesi. Eccoli in rapida successione: 19 agosto, risottata da guinne, considerando che ai visitatori sono stati distribuiti più di duemila piatti di risotto all’Isolana. Ai fornelli c’erano ben quindici chef impegnati a mantecare il risotto in quattro paioli di rame. Ma anche il 20 giugno i numeri hanno parlato da soli: Expo ha messo in vetrina la pizza più lunga del mondo: 1596,45 metri di pizza margherita che superano i 1141,5 conquistati dagli spagnoli quattro anni fa. Due tonnellate e mezzo di pasta per la pizza condita con quasi due tonnellate di pomodoro e più di una tonnellata di mozzarella. Infine, come non ricordare la data del 18 ottobre quando a Expo ha “sfilato” la baguette più lunga del mondo: 122,4 metri e l’ingresso d’onore nel Guinness dei Primati. Se il pane è stato impastato da sette artisans boulangers francesi a farcirla ci ha pensato l’Italia con la Nutella di Ferrero.  Non resta che mettersi in fila, per il gran finale.

LuBi 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]