Università di Bologna, ecco "Shelmet" il casco hi-tech a comandi vocali

22 ottobre 2016 ore 12:18, intelligo

a cura di Stefano Ursi

Un casco intelligente per aumentare la sicurezza dei motociclisti: questo è “Shelmet”, il casco progettato dagli studenti di Ingegneria Elettronica del DEI dell'Università di Bologna. Trattasi, spiega una nota dell'Ateneo, di un casco intelligente multi funzione. I suoi innovativi sensori integrati segnalano le situazioni pericolose, come il colpo di sonno o il tasso alcolico eccessivo. L'idea viene da tre studenti: Tommaso Polonelli, Angelo D’Aloia e Lorenzo Spadaro, coadiuvati dal prof. Luca Bernini e Michele Magno, PhD. Una videocamera ad infrarossi aumenta la visibilità notturna e può rilevare persone o animali sul ciglio di una strada buia e visualizzarli nel display LCD. Questo schermo è infatti posizionato a lato del campo visivo del motociclista che può dunque utilizzarlo per evitare lo scontro. Ma non è tutto perchè il casco “smart” Shelmet funziona tramite comandi vocali, che consentono una funzione decisiva per chi guida, ovvero non staccare mai le mani dal manubrio.


Università di Bologna, ecco 'Shelmet' il casco hi-tech a comandi vocali
Il casco è attento all'ambiente: l'elettronica alla base del suo funzionamento, infatti, utilizzando circuiti in grado di recuperare l'energia da fonti solari e cinetiche è totalmente autonoma dal punto di vista energetico. Un'invenzione di straordinario futuro. Shelmet si è aggiudicato il Texas Instruments Innovation Challenge, il più grande contest di elettronica per studenti d’Europa, Africa e medio oriente (Libano, Israele, Giordania) che ogni anno coinvolge centinaia di team.

Photo: DEI UniBo

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]