Roma, autista Atac aggredita. Le voci contro il buonismo di Marino che ha distrutto la città

22 settembre 2014 ore 17:07, intelligo
Roma, autista Atac aggredita. Le voci contro il buonismo di Marino che ha distrutto la città
Autista Atac aggredita, la seconda in pochi giorni. 
Succede a Roma e l’ex governatore del Lazio Francesco Storace presenta un’interrogazione in Regione. Il j’accuse è rivolto al presidente Nicola Zingartti che “fugge dal Consiglio Regionale per il dibattito sul trasporto pubblico regionale”. Sull’episodio accaduto a Corcolle dove una autista Atac è stata accerchiata e l’autobus preso a sassate, il capogruppo regionale de La Destra alla Pisana scrive: “A seguito dell'increscioso episodio avvenuto sabato sera a Corcolle si chiede se ci si rende conto della drammatica situazione di pericolo in cui versano gli autisti Atac che per uno stipendio davvero basso rischiano ogni giorno”. Storace incalza: “A Zingaretti chiedo se è riuscito a sapere se la Questura di Roma è riuscita ad arrestare almeno uno degli appartenenti alla tribù che ha tentato di linciare l'autista Atac e se è a conoscenza che anche domenica 21 settembre si è verificato, nella stessa zona, un altro episodio ai danni di una autista Atac, con tentativo di stupro”, anche perché “nella regione della legge sul femminicidio e del buonismo terzomondista si deve dire basta a una situazione di invivibilità assoluta nella periferia metropolitana e a pretendere la fine di ogni atteggiamento lassista verso chiunque arrivi da fuori Italia”. Durissimo il commento di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia: "È ufficiale, la follia dei centri di accoglienza in città non è più solo un problema di spesa ma di ordine pubblico, come dimostrano le indegne aggressioni subite in meno di 48 ore a Roma dalle due giovani conducenti di autobus Elisa e Federica". Nel post su Facebook la Meloni sottolinea: "Migliaia di rifugiati, assiepati nelle già critiche periferie urbane da amministratori senza coscienza circolano per le nostre strade rendendosi spesso protagonisti di episodi criminali, come quello vissuto da Elisa, finita all'ospedale per colpa delle sassate che un branco di squilibrati ha lanciato contro il suo autobus mentre stava lavorando. Solo la disperata prontezza della ragazza ha impedito che questo vigliacco assalto si tramutasse in tragedia".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]