Mario Orlando Restrepo trovato morto a Berlino: è suicidio per le autorità tedesche

22 settembre 2016 ore 10:05, Luca Lippi
È stato trovato morto a Berlino nel suo alloggio lo chef Mario Orlando Restrepo, 29 anni di origine colombiane ma cresciuto con la famiglia a Motta di Livenza, in provincia di Treviso, si sarebbe tolto la vita.
Il giovane cuoco era responsabile e coordinatore delle cucine dell’Hotel Michelberger di Berlino, L'hotel è situato nel quartiere del divertimento accanto a gallerie e musei. Fondato nel 1910, l'hotel è stato sottoposto ad una completa ristrutturazione nel 2009.
Situato nel distretto Friedrichshain-Kreuzberg, vicino alla stazione della metro Schlesisches Tor e a Kreuzberg, Checkpoint Charlie e il Centro Commerciale Alexa. L’hotel dista 4 km dal centro di Berlino, quindi non proprio centralissimo considerate le dimensioni dellacittà. Più comodo per viaggiatori e agenti di commercio oltre che turismo ludico (data la vicinanza del quartiere del divertimento) vista la vicinanza all'aeroporto Berlin-Tegel / Otto Lilienthal e a 20 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Berlin Ostbahnhof. 
La notizia si legge dal sito Oggi Treviso, scrive che nonostante il giovane chef sia stato trovato privo di vita lo scorso 2 settembre, solo il 20 settembre è arrivato il nullaosta dalla Germania per il rimpatrio della sua salma a Motta di Livenza.
L’episodio è accaduto lo scorso 2 settembre, mentre il nullaosta dalla Germania per il rimpatrio è giunto solo il 20 settembre.  
Dal blog del ristorante si è saputo della notizia, tanto che i titolari hanno voluto ricordarlo con un testo accorato. Oggi alle 16.30 nel Duomo di Motta la celebrazione funebre. 

Mario Orlando Restrepo trovato morto a Berlino: è suicidio per le autorità tedesche
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]