Tre storie a confronto e un bootcamp per battere la sclerosi multipla

22 settembre 2016 ore 15:59, Americo Mascarucci
Per la prima volta in Italia, persone con sclerosi multipla, medici, infermieri, caregivers e startupper si riuniranno nel Talent Garden di via Melen a Genova per TechCare, il primo bootcamp per migliorare la vita delle persone con sclerosi multipla, lanciato da Sanofi Genzyme insieme a Talent Garden e AISM. 
Una giornata per ascoltare, confrontarsi, condividere, generare innovazione e soprattutto per dare vita a idee per possibili soluzioni, anche grazie alle possibilità offerte dalle tecnologie. 
La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante, cioè con lesioni a carico del sistema nervoso centrale. Per molti anni è stata considerata una malattia della sostanza bianca del sistema nervoso centrale, tuttavia un numero crescente di studi ha dimostrato anche un coinvolgimento della sostanza grigia.
Nella sclerosi multipla si verificano un danno e una perdita di mielina in più aree (da cui il nome «multipla») del sistema nervoso centrale. Numerose evidenze sia cliniche che sperimentali indicano che alla base della SM vi è una reazione del sistema immunitario che scatena un attacco contro la mielina.
Tale attacco consiste in un processo infiammatorio che colpisce aree circoscritte del sistema nervoso centrale e provoca la distruzione della mielina e delle cellule specializzate, gli oligodendrociti, che la producono. Queste aree di perdita di mielina (o demielinizzazione) dette anche placche, possono essere disseminate ovunque negli emisferi cerebrali, con predilezione per i nervi ottici, il cervelletto e il midollo spinale.

Tre storie a confronto e un bootcamp per battere la sclerosi multipla
Obiettivo della giornata di lavoro è individuare idee per rispondere a 3 sfide concrete, selezionate tra le centinaia postate da persone con sclerosi multipla sulla piattaforma della campagna europea "The World Vs MS". L'idea più innovativa verrà premiata con una serie di servizi di incubazione a Talent Garden Genova, un contatto costante con Sanofi Genzyme e la partecipazione alla Maker Faire Rome che si tiene dal 14 al 16 ottobre 2016. Le 3 sfide riguardano:
La storia di una coppia italiana, a cui la malattia di lei rende difficile spostarsi e viaggiare; quella dello spagnolo Fernando, costretto alla pensione anticipata e con diversi malanni fisici; quella della connazionale Paula, la cui patologia è accompagnata da una perenne sensazione di freddo. 
"Riuscire a portare qualche genere di innovazione o supporto al paziente - ha spiegato Enrico Piccinini, direttore generale di Sanofi Genzyme - o dargli una mano nella vita di tutti i giorni porta benefici meno 'tradizionali' dei farmaci ma sempre a vantaggio del paziente"

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]