Cannabis nel sangue a 10 mesi, paonazza e catatonica è salva. Altri casi

22 settembre 2016 ore 14:14, intelligo
Sembrava in stato catatonico. Una neonata di 10 mesi è stata ricoverata d'urgenza all'Ospedale Maggiore di Bologna dove è avvenuta la triste scoperta riportata dal quotidiano “Il Resto del Carlino”. 
Dopo che i genitori si sono resi conto del suo stato di salute (la bimba era paonazza), chiamando il 118 e dopo le analisi di rito tra lunedì e martedì la sentenza: cannabis nel sangue. 
Mamma e papà sono trentacinquenni residenti nell’Appennino e per fortuna che si sono resi conto dei problemi della piccola, quando non rispondeva alle normali interazioni umane. Le hanno salvato la vita.
Ma ora i genitori dovranno spiegare come ha fatto l'infante a trovare e forse ingoiare la cannabis. Era nelle mura domestiche? Certo è che la bambina ha rischiato la morte ed è stato necessario allertare la Procura della Repubblica, la Procura e il Tribunale per i minorenni. 
La prima mossa delle autorità è stata una perquisizione a casa della coppia da parte dei Carabinieri di Vergato. Anche se fosse imprudenza e negligenza, il caso angoscia e accende una riflessione da fare. Anche perché non è il primo del genere. 
Due bimbi di 8 mesi circa avevano subito gli stessi malori a Torino e a Palermo ed erano finiti tutti e due in ospedale dopo aver ingoiato piccole dosi di droga. 

Cannabis nel sangue a 10 mesi, paonazza e catatonica è salva. Altri casi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]