Sciopero Alitalia, 150 voli cancellati: le fasce garantite

22 settembre 2016 ore 16:23, Luca Lippi
Lo sciopero di oggi di piloti e assistenti di volo di Alitalia e Meridiana è stato indetto da Anpac, Anpav e Usb e dura tutto il giorno.  
La protesta riguarda fra altre motivazioni di primaria importanza, principalmente le concessioni di viaggio e i licenziamenti.
Nei giorni precedenti sono stati fatti vari tentativi per evitare il caos prevedibile di oggi. Il risultato nella fase di concertazione fra governo e parti sociali è stato sufficiente per scongiurare la partecipazione anche di Cgil, Cisl e Uil con i quali si è arrivati a concordare un accordo in base al quale i loro iscritti si sono astenuti dallo sciopero odierno sulla base di un’intesa che prevede “le prime risposte ai piloti e agli assistenti di volo del gruppo Alitalia” in linea con “una nuova stagione di sane e costruttive relazioni sindacali e in vista del prossimo piano industriale e dell’ormai imminente rinnovo contrattuale”.
Il ministro Graziano Delrio intervenendo sulla questione ha dichiarato: “Nessuno vuole comprimere il diritto dei lavoratori ma è assurdo che si metta in discussione il diritto alla mobilità. Sono entrambi diritti costituzionali che vanno contemperati”.
Anpac, Anpav e Usb hanno invece deciso di andare avanti con la protesta dato che, secondo loro: “Il testo presentato dall’azienda è uguale a quello che è stato respinto a luglio e ha portato allo sciopero del 5 luglio. Non vengono rimosse le violazioni contrattuali e i licenziamenti non vengono revocati”.

Sciopero Alitalia, 150 voli cancellati: le fasce garantite

Garantite durante lo sciopero le fasce orarie di tutela, dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli vengono effettuati.
Dall’ansa si apprende che solo all’aeroporto romano Leonardo Da Vinci nell'intera giornata sarebbero stati cancellati da Alitalia oltre 150 voli.
Per ridurre al minimo i problemi, Alitalia ha predisposto un piano straordinario, in base alle indicazioni fornite dalla compagnia aerea, prima di recarsi in aeroporto i clienti farebbero bene a controllare le ultime notizie sul proprio volo, telefonando al call center  800 650 055 dall’Italia e +39 06 65649 dall’estero.
I passeggeri dei voli coinvolti avranno varie opzioni a disposizione:
-cambio di prenotazione: potrà essere effettuato senza penale solo su voli operati o venduti da Alitalia nella stessa classe di prenotazione o nella classe superiore immediatamente disponibile. Il cambiamento di prenotazione e la riemissione del biglietto dovranno essere effettuati entro e non oltre il 30 Novembre 2016.
-cambio di itinerario: potrà essere effettuato senza penale su voli operati o venduti da Alitalia nella stessa classe di prenotazione o nella classe superiore immediatamente disponibile nello stesso compartimento. Il viaggio potrà essere effettuato via punto intermedio, rispettando la stessa origine e destinazione. Il cambiamento di prenotazione e la riemissione del biglietto dovranno essere effettuati entro e non oltre il 30 Novembre 2016.
-cambio di origine e/o destinazione: il valore totale o residuo del biglietto originale potrà essere utilizzato per acquistare nuovi biglietti Alitalia. La nuova tariffa dovrà essere ricalcolata utilizzando la tariffa applicabile per la nuova origine/destinazione.
Alitalia comunica inoltre che nel caso in cui “le modifiche all’orario siano tali da rendere il volo non più utile alle necessità del passeggero, il passeggero stesso potrà rinunciare al volo e richiedere il rimborso totale del biglietto, senza penale, al prezzo al quale è stato acquistato e/o per la parte del viaggio non effettuata, nella forma originale di pagamento”.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]