Gossip, dopo Leotta parla Belen: "Per Tiziana ho pianto. Persi un bimbo per la vergogna"

22 settembre 2016 ore 17:46, intelligo
La notizia del suicidio di Tiziana Cantone ha unito le donne. Notizie le abbiamo da quelle famose, ma poco importa quante e quali sono, oggi l'importante è condannare chi fa carne da porco della vita intima di troppe ragazze.
Dopo la denuncia di Diletta Leotta che si è vista sbattuta su internet e sui social con immagini osè rubate, tocca a Belen parlare e tornare indietro nel tempo. 

A quella cosa successa nel lontano 2013, a quel video privato girato sul web. "Quando ho sentito la notizia del suicidio di quella ragazza mi sono messa a piangere, perché una cosa del genere è successa anche a me e so che violenza sia, per due mesi non uscivo di casa per la vergogna e persi un bambino": così prova a esorcizzare le ombre del passato Belen Rodriguez parla della vicenda di Tiziana Cantone, morta suicida dopo la diffusione di alcuni suoi video privati.
L'occasione per ricordare quei giorni è la presentazione di Striscia la Notizia che condurrà con Michelle Hunziker, un'altra donna impegnata nella lotta contro chi usa e getta le donne, come fossero stracci. 
Afferma: "Su di me girò un video che forse sono l'unica a non avere mai visto, ero molto giovane - ha raccontato - feci di tutto per bloccarlo ma non ci fu verso e quando mi trovai davanti a un giudice, donna, lei mi disse “chi mi dice che non lo abbia messo in giro proprio lei per farsi pubblicità?”.

Gossip, dopo Leotta parla Belen: 'Per Tiziana ho pianto. Persi un bimbo per la vergogna'

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]