Test medicina 2016: cosa studiare e le domande in base al 2015

23 agosto 2016 ore 15:54, intelligo
di Luciana Palmacci

Ci risiamo, migliaia di studenti si sfideranno nella risoluzione dei 60 quesiti, che se risolti nel migliore dei modi e col punteggio più alto, permetterà agli aspiranti medici di rientrare nella famosa graduatoria nazionale che stabilirà l'ordine d'accesso alle varie scuole di medicina. Il test di medicina 2016 sarà suddiviso in diverse sezioni quali: cultura generale, ragionamento logico, biologia, chimica e fisica/matematica e si svolgerà in un tempo massimo di 100 minuti. Ogni aspirante medico a prendere parte al test del 6 settembre collezionerà 1.5 punti per ogni risposta corretta, 0.4 punti per ogni quesito lasciato in bianco e 0 punti in caso di errore (il punteggio minimo per essere iscritti in graduatoria sarà di 20 punti). La brutta notizia è che rispetto al 2015, i candidati sono aumentati, mentre i posti disponibili sono diminuiti.  

[omage:left]
Per svolgere al meglio il test e sperare di entrare a far parte della graduatoria nazionale sarà necessaria una ottima preparazione di base (consigliati i libri alpha test ma soprattutto le simulazioni online tramite cui sarà possibile immedesimarsi in una vera prova a tempo) ma risulterà altrettanto importante la capacità dello studente nel mantenere la concentrazione senza spaventarsi in caso di domande particolarmente difficili. Attraverso il ragionamento logico sarà infatti quasi sempre possibili scartare alcune opzioni aumentando così la possibilità di successo. Un consiglio per avere più chance è di elaborare anticipatamente una vera e propria strategia (studiando anche i punteggi minimi che sono serviti negli anni precedenti per accedere alle Università) relativa al numero di quesiti ai quali dovrà essere data necessariamente una risposta e a quelli che potranno invece essere lasciati irrisolti. Utilissimo sarà allenarsi con le simulazioni del test online, oppure utilizzare le prove degli anni precedenti, in modo da rendersi conto di cosa ci si troverà di fronte il giorno della prova: più ci si esercita, più si hanno probabilità di rispondere bene. Qui il test del 2015 .
Per sapere esattamente cosa studiare, basta affidarsi al sito del Miur dove sono stilati gli argomenti stabiliti dal Ministero nei programmi delle singole discipline, e successivamente verificare la propria preparazione con domande a risposta multipla. I risultati del test medicina sono pubblicati entro il 20 settembre. Il 29 settembre, invece, i candidati possono prendere visione della loro prova e verificare anche il punteggio ottenuto. 
La graduatoria nazionale sarà pubblicata il 4 ottobre 2016 dal Ministero dell’Istruzione.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]