Erutta il vulcano in Cile, ma non è l'unico attivo nel mondo

23 aprile 2015, intelligo
Erutta il vulcano in Cile, ma non è l'unico attivo nel mondo
Dalla Patagonia una notizia esplosiva. L'eruzione ieri sera del vulcano Calbuco, nel sud del Cile, ha messo in allarme l'intera comunità di Santiago, tra i comuni di Puerto Montt e Puerto Varas, ma non solo. Anche l'argentina Bariloche trema. 

D'altronde il Calbuco, con i suoi 2 mila metri, è  il terzo cratere su 90 in Cile e dormiva dal 1972. Subito operativa la presidente Michelle Bachelet che dato le istruzioni da seguire alla gente, aspettando il deflusso della lava.  

Ma sulla Terra i vulcani attivi sono numerosi. Andando da ovest a est: l'Akutan (isole Aleutine), lo Shishaldin(Aleutine), il Kilavea (Hawaii), il Popocotepetl (Messico), il Cerro Negro (Nicaragua), il Soufriere Hills (isola caraibica di Monserrat), il Fogo Caldera (Capoverde), l'Etna (Sicilia), il Merapi (Giava), il Komagatake(Giappone), il Karymsky e il Keyuchevskoi (penisola russa della Kamchatka), vi sono poi le eruzioni sottomarine in prossimità delle isole Marianne, il Rabaul Caldera, a Papua Nuova Guinea, il Ruapehu, in Nuova Zelanda, poi ancora eruzioni sottomarine nell'area dell'isola di Vanuatu e il Metis Shosl a Tonga. 

Recente è stata invece l'eruzione del Bardarbunga e del Eyafjallajokull in Islanda che hanno causato problemi alle rotte aeree a causa delle dense nubi di polvere e detriti. 

Sul territorio italiano esistono almeno dieci vulcani o sistemi vulcanici attivi, considerati tali perché hanno dato manifestazioni negli ultimi 10.000 anni: i Colli Albani, i Campi Flegrei, il Vesuvio, Ischia, Stromboli, Lipari, Vulcano,l'Etna, Pantelleria, l'Isola Ferdinandea. Solo Stromboli ed Etna sono, però, in attività persistente, ovvero danno eruzioni continue o separate da brevi periodi di riposo, dell'ordine di mesi o di pochissimi anni. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]