La storia di Teddy: bastano 100 minuti di vita per salvare un'altra vita

23 aprile 2015, Andrea De Angelis
La sua vita è durata meno di due ore. Anzi, nove mesi e due ore. 

La storia di Teddy: bastano 100 minuti di vita per salvare un'altra vita
Perché Teddy grazie a quella gravidanza portata avanti ha vissuto e continuerà a vivere in futuro. I suoi reni infatti salveranno chi, da quel giorno, sarà più fortunato di lui. 

La madre di Teddy era in attesa di due gemelli, ma già durante la gravidanza le era stato detto che solo uno sarebbe sopravvissuto. L'altro avrebbe avuto una grave malformazione cerebrale: l'anencefalia. Quasi nulle le possibilità che la diagnosi venisse sconfessata, e infatti alla nascita i timori hanno trovato conferma.

Per volere dei suoi genitori si è fatto in tempo a donare i suoi piccoli reni che continueranno a vivere in un altro corpo.

Il fatto è accaduto in Gran Bretagna, dove i media danno ampio rilievo a quella che viene raccontata come l'avventura di Teddy, il "più giovane donatore" d'organi nella storia del Paese. Il piccolo ha vissuto infatti solo 100 minuti. 

"Ha vissuto ed è morto come un eroe, è impossibile spiegare quanto siamo fieri di lui", ha detto al Daily Mirror il padre del piccolo, Mike Houlston, che con la moglie sembra aver anche voluto dare un senso a una tragedia altrimenti difficilmente comprensibile per i genitori. 

"La donazione è qualcosa che ho sempre sentito importante fin da bambina", ha detto la mamma.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]