Sgarbi contro Fiorello: "Non rompa i c...". Le liti del critico dal 1991 a oggi

23 aprile 2015, Adriano Scianca
"Non rompa i c..., non è né Mozart né Beethoven". Vittorio Sgarbi risponde così a Fiorello, che gli ha dato del maleducato su Facebook perché si è messo a parlare al telefono durante un collegamento dello showman con il Maurizio Costanzo Show. Parlando con La Zanzara, su Radio 24, il critico d'arte ha reagito così:

   

 Già nel 2010 i due dettero vita a un siparietto a colpi di “Capra! Capra!”, in modo tuttavia caricaturale e con una certa complicità:

   

Qui, invece, Sgarbi se la prende con il giornalista Gianni Barbacetto, che lo ha definito "un esponente della vecchia politica:


 

Mettere insieme Sgarbi con un altro intellettuale con l'indole provocatoria come Aldo Busi è sempre un azzardo. Si rischia che vada a finire così:


   

Persino il mite Mike Bongiorno non è sfuggito all'ira del critico:


 

E poi c'è ovviamente la madre di tutte le liti sgarbiane, quella con Roberto D'Agostino, risalente al 1991:

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]