Isis: “Abbattuto Mig siriano". Ora il pilota rischia la fine dell'ufficiale giordano

23 aprile 2016 ore 10:44, Adriano Scianca
Lo Stato islamico ha abbattuto un aereo da combattimento siriano? Aamaq, l'agenzia stampa dell'Isis, ha annunciato di aver abbattuto un Mig 23 dell’aviazione siriana a Nord di Damasco. Alcune foto mostrano i resti del jet distrutto. Il pilota si è lanciato con il paracadute ma è stato catturato dagli islamisti che hanno fornito il nome e la città di provenienza, Hama. Nelle immagini si vedono jihadisti che camminano su parti dell'aereo che hanno insegne siriane. Secondo Amaq il pilota si chiama Azzam Eid e si sarebbe paracadutato vicino al luogo dove è caduto il Mig.

Isis: “Abbattuto Mig siriano'. Ora il pilota rischia la fine dell'ufficiale giordano
Il governo di Damasco non ha ancora commentato. La notizia è confermata anche dall'Osservatorio siriano per i diritti umani (Ondus), citato da vari media internazionali, che però non specifica se il cacciabombardiere sia stato abbattuto dal fuoco nemico o se sia caduto per un guasto tecnico e quale sia stata la sorte del pilota. È giallo, però, sul modo in cui l'aereo sarebbe stato abbattuto. L’Isis sostiene di avere missili anti-aerei portatili di fabbricazione cinese, che possono colpire un jet fino a 3,5 chilometri di quota. Due settimane fa un’altra formazione ribelle, Ahrar al-Sham ha abbattuto un Su 22 e catturato uno dei due piloti. Come sono finiti i missili anti-aereo cinesi allo Stato islamico? Di sicuro si sa solamente che sono stati i cosiddetti “ribelli moderati” ad aver ricevuto massicce di missili anti-aerei cinesi. 

Ora, tuttavia, la preoccupazione è soprattutto per la sorte del pilota catturato dai fondamentalisti. Inevitabile ripensare alle agghiaccianti immagini dell'esecuzione di Muad Kasasbeah, il pilota giordano catturato nell’Est della Siria il 24 dicembre 2014 e successivamente chiuso in una gabbia e bruciato vivo. La scene, mostrata in un terribile video di propaganda, fece orrore in tutto il mondo. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]