Lo storico e i romanzieri: Galli della Loggia presiede la Giuria del Campiello

23 gennaio 2016 ore 16:05, Adriano Scianca
Lo storico e i romanzieri: Galli della Loggia presiede la Giuria del Campiello
Sarà Ernesto Galli della Loggia il presidente della Giuria dei Letterati del Campiello nella 54ª edizione del premio letterario. Storico, docente universitario e noto editorialista, Galli della Loggia rappresenta una “personalità di alto profilo, lo ringraziamo per aver accettato. Saprà coordinare con competenza e autorevolezza i lavori della giuria”, ha detto Roberto Zuccato, presidente di Fondazione Campiello e Confindustria Veneto. Quanto all'interessato, ha dichiarato: “Non deve stupire la scelta di uno storico contemporaneo. È la conferma della collaudata originalità di questo premio letterario ma anche di qualche cosa di più importante. A partire soprattutto dall’età del romanzo, i rapporti tra storia e letteratura sono stati assai intensi. C’è bisogno di ricordare Tolstoj, Victor Hugo, Musil, Hemingway? Non minore è stato il debito della storia verso la letteratura. Non c’è capitolo della storiografia del Novecento che abbia potuto fare a meno dello sguardo dei romanzieri e dei poeti”. 

Nella Giuria sono entrati Roberto Vecchioni, Stefano Zecchi, ed Emanuele Zinato. Il 27 maggio la Giuria dei Letterati si riunirà a Padova per selezionare la cinquina finalista e annunciare il Premio Opera Prima. Il vincitore del Premio Campiello, indicato dalla Giuria dei 300 lettori anonimi, verrà proclamato il 10 settembre, a Venezia. Il Campiello nacque nel 1962 su iniziativa degli Industriali del Veneto, nello specifico per l'impulso della famiglia Valeri Manera. La cerimonia di premiazione viene effettuata a Venezia, solitamente nel Palazzo Ducale o al Gran Teatro La Fenice. Il primo vincitore, nel 1963, fu Primo Levi con La Tregua. Nell'albo d'oro figurano nomi importanti della letteratura italiana: nel 1968 vinse Ignazio Silone con L'avventura di un povero cristiano, nel 1975 Stanislao Nievo con Il prato in fondo al mare. L'edizione del 1984 andò a Pasquale Festa Campanile con il suo Per amore, solo per amore, nel 1990 trionfò Dacia Maraini con La lunga vita di Marianna Ucrìa. L'anno scorso ha vinto Marco Balzano con L'ultimo arrivato.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]