Rimossa la pagina facebook "Basta partorire..." denunciata da Adinolfi

23 giugno 2014 ore 10:21, Marta Moriconi
Rimossa la pagina facebook 'Basta partorire...' denunciata da Adinolfi
A Mario Adinolfi solo venerdì avevamo posto questa domanda di seguito, dopo la censura che aveva subìto da Facebook (che aveva deciso di oscurare il suo profilo e quello del suo libro Voglio la Mamma). Arriva ora la notizia che la pagina che citavamo e che Adinolfi denunciava, è stata rimossa. Appena qualche minuto fa. Sorge spontanea una domanda: senza una pubblica accusa sarebbe successo lo stesso? Ecco parte dell'intervista che evidenziò la gravità della situazione. Come noterete cliccando ora sulla pagina linkata, quel link è sparito.  
Per dimostrare l’assurdità dei criteri di censura adottati da Facebook, tu hai ri-twittato la pagina ‘basta partorire... (seguito da una bestemmia)’ che incita all’aborto con una bestemmia. Insomma perché Voglio la mamma oscurato e loro no? "Bisognerebbe proprio chiederlo ai gestori di Facebook, voglio che mi spieghino cosa c’è che non va in ‘Voglio la mamma’ e perché ritengono corretta la pagina ‘basta partorire’. Fra l’altro la pagina in questione è stata segnalata più volte a Facebook per i gravi contenuti offensivi, ma i gestori del social dicono di non trovare nulla di disdicevole. Io ho twittato l’indirizzo della pagina per mostrare a tutti gli insulti, le bestemmie e le imprecazioni che vengono rivolte contro le donne che decidono di mettere al mondo un bambino".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]