Alfa Giulia a 5 stelle: record di sicurezza nei crash test (più della Volvo)

23 giugno 2016 ore 11:01, intelligo
di Luciana Palmacci  

Bella e sicura, l’Alfa Romeo Giulia ha conquistato il massimo nelle prove d'urto realizzate dall’ente europeo indipendente EuroNCAP, il massimo quando si parla di sicurezza. Nel suo rapporto l’EuroNCAP ha evidenziato che il livello buono (il massimo) di protezione è assicurato ai passeggeri e ai guidatori di tutte le taglie e in qualunque sedile. Il massimo dei punti ottenibili è stato assegnato nei test di impatto frontale e laterale. La berlina del Biscione ha ottenuto un punteggio record del 98% per la protezione degli adulti, lo score più alto per una vettura da quando nel 2015 i test sono stati resi più severi, migliore addirittura del 97% fatto segnare dalla maxisuv di Volvo

Alfa Giulia a 5 stelle: record di sicurezza nei crash test (più della Volvo)

Dall'analisi dei test è venuto fuori che la protezione bambini è pari all' 81%, ad eccezione di un giudizio non troppo positivo per la protezione al petto in uno scontro frontale di un manichino di sei anni e la mancanza dell'attacco isofix sulla parte centrale del divano posteriore. La protezione pedoni si ferma al 69%, un risultato buono, ma inficiato da un comportamento non proprio ottimale riguardo la protezione della testa. 
La voce relativa ai sistemi di sicurezza offerti dalla Giulia è invece del 60% e si segnala la presenza del già citato sistema AEB, quello che segnala l'abbandono corsia e il limitatore di velocità di non facile intuizione. 

Un record del genere è stato possibile grazie a due elementi fondamentali della nuova berlina sportiva Alfa Romeo: da una parte, l'adozione di numerosi e innovativi dispositivi di sicurezza; dall'altra, l'efficienza di una scocca tanto rigida e resistente quanto leggera, che fa uso esteso di materiali ultra-leggeri quali fibra di carbonio, alluminio e composito di alluminio. Per quello che riguarda la dotazione di dispositivi di assistenza alla guida, infatti, la nuova Giulia monti di serie su tutte le versioni il Forward Collision Warning (FCW) e l'Autonomous Emergency Brake (AEB) con funzione di riconoscimento pedone che, mediante l'utilizzo di un sensore radar e di una telecamera integrata nel parabrezza anteriore, rilevano la presenza di eventuali ostacoli o veicoli presenti sulla traiettoria dell'auto, avvisando il guidatore del rischio di collisione imminente e intervenendo automaticamente per frenare la vettura in caso di inerzia del conducente. 
Fino a 60 km/h, poi, la funzione di riconoscimento pedone provvede poi l'arresto automatico per evitare investimenti. Infine, fa parte della dotazione standard il Lane Departure Warning (LDW), che riconosce i cambi di corsia non intenzionale e avvisa il guidatore del pericolo.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]