Cannes 2016, Loach se ne va con la Palma d'Oro... e le solite polemiche

23 maggio 2016 ore 10:32, Marta Moriconi
E' finito il Festival e non senza polemiche. Sono state poche le sorprese, con gli italiani che si sono visti uscire di scena a mani vuote.
Quando il palmarés è stato svelato, diciamo pure che non ha stupito. La prestigiosa Palma d'oro andata a Ken Loach, era nell'aria, 'I, Daniel Blake' era il preferito e il favorito dall'inizio. Il Grand Prix della giuria a Xavier Dolan per Juste la fin du monde è altrettanto piaciuto. Le polemiche si sono scatenato col premio per il miglior regista finito ex aequo a Olivier Assayas per Personal Shopper e Cristian Mungiu per Bacalaureat. Premiare Assayas ha suscitato non poche alzate di sopracciglia. Il suo film, Personal Shopper, aveva scatenato critiche asprissime non essendo stato ritenuto all'altezza della storica e prestigiosa rassegna francese. Eppure, quello che per alcuno è stato uno dei peggiori film presentati al Festival, è stato considerato assolutamente da premiare. 

Cannes 2016, Loach se ne va con la Palma d'Oro... e le solite polemiche
Sarà servita l'eccellente interpretazione di Kristen Stewart, una giovane assistente allo shopping di una celebrità, alle prese con l’attesa che lo spirito del fratello gemello, scomparso tre anni prima, a conferire la Palma a Assayas? O forse per definizione una ghost story, con tanto di domande sull'esistenza dell’ aldilà e lutti è bastata a compiere l'impresa? 
Insomma un thriller esistenziale ha promosso Olivier Assayas che ha puntato, a ragione a questo punto, sul lato oscuro dei tormenti e delle sofferenze.
Ma tornando alla rassegna e concludendo, ecco gli altri premi: per la miglior sceneggiatura ad Ashgar Farhadi per Le Client. Miglior attrice è andato invece Jaclyn Jose per Ma' Rosa di Brillante Mendoza. Miglior attore Shahab Hosseini per Le Client di Asghar Farhadi. American Honey di Andrea Arnold ha preso il premio della giuria. Il premio Camera d'Or per la migliore opera prima è andato a Divines di Houda Benyamina. La Palma d'oro del cortometraggio a TimeCode del regista spagnolo Juanjo Gime'nez. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]