Nudo tenta suicidio spettacolare: uccisi i due leoni, lui "si riprenderà" - VIDEO

23 maggio 2016 ore 16:48, Marta Moriconi
Doveva essere un suicidio "teatrale", ossia un addio che avrebbe dovuto lasciare tutti a bocca aperta. Invece la tragedia c'è stata stata, ma non come era stata architettata.
Così, con un biglietto in tasca Franco Luis Ferrada Roman, 20 anni, aveva deciso di farla finita: in uno zoo. Siamo a Santiago del Cile, lui tutto nudo si butta nella gabbia di due leoni. Morti. Sì, avete capito bene, il leone e la leonessa sono stati uccisi per salvare lui che, a detta del dottor Sebastian Ugarde dell'Indisa Clinic che lo ha in cura,  "ha subito diverse lesioni e traumi alla testa e alla zona pelvica. Tuttavia abbiamo la grande speranza che si riprenderà e che tutto andrà bene".

Nudo tenta suicidio spettacolare: uccisi i due leoni, lui 'si riprenderà' - VIDEO
E' distrutta Alejandra Montalba, direttrice dello zoo, che ha raccontato l'accaduto ricordando proprio i due animali morti drammaticamente per un attimo di follia: "Questa persona è entrata pagando un regolare biglietto. Dopodiché si è avventurato in una zona il cui accesso non è consentito al pubblico e si è calato nella gabbia dall'alto, si è tolto i vestiti e ha iniziato ad attirare l'attenzione dei leoni. Non avevamo tranquillanti ad azione rapida per fermarli e la vita delle persone per noi è primaria. Sono profondamente colpita dalla morte dei nostri due leoni". Ma attenzione, l'incidente è avvenuto a mezzogiorno e le famiglie affluivano copiose. Lui nudo era riuscito a introfularsi scatenando la reazione aggressiva degli animali. Per una testimone, per esempio per Cynthia Vasquez, che ha raccontato alla radio cilena Bio Bio la sua esperienza, il personale è stato lento ad intervenire e gli animali non è vero che avessero immediatamente reagito. Addirittura, secondo lei, all'inizio i due leoni hanno giocato col ragazzo nell'area e "solo dopo un po' hanno iniziato ad assalirlo. Mentre era sotto attacco gridava frasi su Gesù. Poi, a rilento, è intervenuto il personale di sicurezza: prima hanno tentato di allontanare gli animali con un getto d'acqua, hanno fatto evacuare la zona e solo alla fine hanno sparato ai leoni". 
Da qual momento è stato il panico e il fuggi fuggi. Famiglie con bambini hanno preso la via di fuga. Alla fine nella tasca del vestito abbandonato a bordo gabbia, è stato trovato un biglietto d'addio, con tanto di riferimenti apocalittici. Mauricio Fabry, direttore del Metropolitan Park, ha confermato il tentato suicidio. 
Ora il ragazzo è in ospedale e pare salvabile. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]