Effetto Le Pen, CasaPound: "Essere radicali premia. Fossi in Salvini correrei da solo"

23 marzo 2015, Marco Guerra
Effetto Le Pen, CasaPound: 'Essere radicali premia. Fossi in Salvini correrei da solo'
I risultati parziali delle elezioni dipartimentali in Francia (l’equivalente delle nostre provinciali) vedono l’alleanza di centrodestra UMP-UDI al 29,5% , il Fronte Nazionale attestarsi al 25% e il Partito socialista al terzo con il 21%. Per il partito della Le Pen è un risultato storico: ottiene un ballottaggio su due e si rafforza in tutti i dipartimenti, ma secondo molti commentatori il ritorno di Nicolas Sarkozy alla guida dell’Ump frena la sue velleità per la corsa all’Eliseo. Si tratta di uno scenario che potrebbe riporsi in Italia tra il fronte delle forze che sostegno Salvini e la coalizione dei partiti moderati? IntelligoNews ne ha parlato con Simone Di Stefano, vicepresidente di CasaPound Italia

Le amministrative in Francia vedono Le Pen arginata da una nuova alleanza di centro-destra guidata da Sarkozy. Questo non rischia di essere il destino di Salvini? 

“Anzitutto di contenimento parla la stampa italiana, quando invece si tratta di un grande risultato che conferma il Front National primo partito della Francia. La stessa stampa che ha esaltato il risultato alle europee del Pd di Renzi, senza considerare l’astensione record e il fatto che il rinnovo del parlamento di Strasburgo è poco sentito dagli italiani. Per questo non si può fare sempre un paragone tra Paesi e tornate elettorali diverse. Detto questo è ovvio che in Italia ci sarà la voglia di creare un fronte moderato in contrapposizione a Salvini. Tuttavia per le Regionali è auspicabile un accordo tra Lega e Forza Italia visto che i grandi temi nazionali – sovranità monetaria, immigrazione…- sono fuori dalle competenze delle istituzioni locali. Anche se io credo che in Veneto, con una grande campagna elettorale, Salvini ce la farebbe da solo”. 

Quindi per le Regioni si ripropone una coalizione di centro-destra? 

“Ribadisco che personalmente vedrei meglio Salvini correre da solo per evitare ricatti che già si sono verificati in Lombardia, dove Maroni governa insieme ad altri partiti. Ad ogni modo capisco la necessità di trovare un accordo per blindare il Veneto, ma non parliamo di una ricomposizione del centro-destra come lo abbiamo conosciuto finora. Anche perché o Salvini impazzisce, facendo marcia indietro su molte battaglie che condividiamo come quella contro l’introduzione dello Ius Soli, oppure reputo molto difficile che gli altri partiti possano convergere sul programma del Carroccio”. 

E poi secondo la ‘lezione francese’ la coerenza paga… 

“La coerenza paga sempre e, al contrario di quello che dicono certi tromboni della stampa, di questi tempi paga essere radicali e offrire ricette radicali; perché malgrado quello che ci raccontano su un’eurozona in ripresa, gli italiani non hanno visto alcun miglioramento delle loro condizioni di vita. Finché sarò costretto a portare la carta igienica a scuola di mio figlio e a vedere eccellenze italiane come Pirelli comprate dallo Stato cinese non voglio sentire parlare di ripresa. Poi che le borse vadano meglio perché la Bce sta facendo una campagna d’acquisto di titoli di Stato senza precedenti è tutto un altro conto”. 

Per chiudere come commenta l’intensione di tornare in Siria espressa da Greta e Vanessa, già prigioniere dell’Isis?

 “Lo Stato italiano dovrebbe fargli firmare un foglio dove le due ragazze si impegnano a sottoscrivere un’assicurazione privata e sollevano le autorità italiane da ogni eventuale responsabilità circa lo loro incolumità. L’Italia non deve impegnare nemmeno la sua intelligence per due che vorebbero rimettersi in una condizione di rischio. Se venissero di nuovo rapite dai jihadisti saremmo di fronte alla vicenda più ridicola di tutta la storia della Repubblica italiana. Quindi, se è vero che andranno, firmassero questo foglio e poi facessero come meglio credono”.
autore / Marco Guerra
Marco Guerra
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]