Agricoltura: Coldiretti marcia contro il caro prezzo per pomodori e olio “sovrano”

23 marzo 2016 ore 11:08, Luca Lippi
Continua incessante la querelle che coinvolge il mondo agricolo, in parte danneggiati dalle decisioni dell’Ue e indirettamente sempre grazie alla Ue, a causa delle sanzioni alla Russia, sta di fatto, che prima le arance, poi i pomodori e ancora il grano l’olio il latte stanno seriamente mettendo in ginocchio l’agricoltura italiana.
Oggi a Bari si sta svolgendo una mobilitazione nazionale che potremo intitolare “la marcia della pasta olio e pomodoro”. La difesa dell’agricoltura italiana sta diventando una vera e propria battaglia, la levata di scudi contro il colosso delle politiche comunitarie e delle distorsioni di mercato ha l’obiettivo di difendere l’agricoltura italiana. Gli agricoltori porteranno le testimonianze sulle difficoltà di fare impresa ma anche storie di successo, opportunità e proposte per la ripresa economica, occupazionale e per la tutela ambientale.

Agricoltura: Coldiretti marcia contro il caro prezzo per pomodori e olio “sovrano”
Alla manifestazione è presente il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo il governatore della Regione Puglia Emiliano al fianco di Pittella Governatore della Regione Basilicata. Anche il Ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, garantisce il suo supporto.
Sarà presentato il Dossier sulle “Mani dell’Europa nel piatto” per denunciare i vincoli assurdi, le scelte sbagliate, ma anche le inadempienze che stanno provocando una crisi agricola senza precedenti come dimostra l’analisi che sarà presentata per l’occasione.
Casi concreti saranno esposti con dovizia di particolari e documentati con statistiche e numeri certi, polemicamente (come biasimarli) saranno sottolineati trucchi e inganni perpetrati ai danni di centinaia di imprenditori e di famiglie che hanno interessi a che l’Europa smetta di apparecchiare il tavolo del mondo con trucchi e inganni per la salute e per la difesa di consumatori e produttori locali, i cosiddetti produttori a chilometro zero. L’Europa è lontana ma dalla manifestazione non c’è solo protesta ma tanti consigli utili per tutti allo scopo di educare a fare scelte di acquisto consapevoli.
Intanto crollano i prezzi nelle campagne italiane, dal -43% per i pomodori al -27% per il grano duro fino al -30% per le arance rispetto all'anno scorso.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]