Usa 2016, Trump trionfa in Arizona. E con Cruz la sfida delle mogli è partita

23 marzo 2016 ore 17:20, Americo Mascarucci
Donald Trump e Hillary Clinton con il vento in poppa. 
Entrambi hanno vinto le primarie in Arizona dove  Trump ha staccato di oltre venti punti Ted Cruz e di quasi quaranta John Kasich. La Clinton ha invece superato Sanders di quasi venti punti. 
Trump si è così aggiudicato tutti i 58 delegati repubblicani mentre la Clinton ne ha guadagnati 75. Trump ha vinto in uno stato da sempre ostile al tema dell’immigrazione e dove il miliardario ha già promesso la costruzione di una muraglia lungo il confine con il Messico. 
Fra lui e Cruz il principale sfidante è stato scontro duro con Trump che addirittura ha attaccato la moglie del governatore del Texas. Una battaglia che si concentra soprattutto sui social
"Il bugiardo Ted Cruz ha appena usato una foto di Melania (moglie di Trump) per la rivista G.Q. in una sua pubblicità" ha scritto Trump su Twitter aggiungendo poi:  "Stai attento, bugiardo, o vuoterò il sacco su tua moglie!" ha aggiunto. 
Trump non ha gradito di vedere la consorte riproposta nuda quando faceva la modella in una recente pubblicità del 'super Pac' Make America Awesome. La foto era accompagnata dalla scritta: "Incontra Melania Trump, la tua prossima first lady. Oppure, vota Ted Cruz". Lo staff di Cruz si è dissociato dall'iniziativa cosa che però non è bastata a Trump che ha letteralmente minacciato l’avversario annunciando possibili rivelazioni compromettenti sulla moglie: "La foto di tua moglie non proveniva da noi" si è difeso Cruz che ha replicato: "Donald, se provi ad attaccare Heidi, sei più codardo di quanto pensassi".
Intanto Jeb Bush, ex governatore della Florida e candidato alle primarie ritiratosi quasi subito, si schiera al fianco di Ted Cruz: "È un conservatore coerente con i suoi principi, che ha dimostrato di saper attirare gli elettori e vincere la battaglia delle primarie. L'unico modo in cui i repubblicani possono sperare di vincere di nuovo la Casa Bianca e rimettere la nostra nazione su un cammino migliore è sostenere un candidato che possa garantire un programma conservatore che possa aiutare la gente a sollevarsi e raggiungere il loro pieno potenziale".

Usa 2016, Trump trionfa in Arizona. E con Cruz la sfida delle mogli è partita
Insomma il clima è pesante e sulla conquista della nomination repubblicana i colpi bassi sembrano sempre più all'ordine del giorno. Più tranquilla la situazione in casa Democratica dove lo scontro Clinton Sanders si fonda più sulla rincorsa ai temi sociali. La moderata Clinton contro il socialista duro e puro. 



 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]