Meningite C, bimbo di 8 anni "fuori pericolo". Partita la profilassi

23 novembre 2016 ore 13:25, Micaela Del Monte
Sono migliorate nella notte le condizioni del bimbo di 8 anni di Livorno, ricoverato ieri sera all’ospedale Meyer di Firenze per meningite di tipo C. Secondo fonti sanitarie il bambino non si troverebbe più in prognosi riservata, sarebbe fuori pericolo e risponderebbe bene alle terapie. Da quanto risulta il piccolo era stato vaccinato contro la meningite C nel 2009, fattore che ha contribuito ad attenuare notevolmente la virulenza dell’infezione.

Meningite C, bimbo di 8 anni 'fuori pericolo'. Partita la profilassi
Il bambino di 8 anni di Livorno era stato trasportato all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze dopo essere transitato dall'ospedale di Pisa. Le sue condizioni erano state definite stazionarie e non gravi. A quanto risulterebbe finora il bambino era stato vaccinato nel 2009. Dopo aver diagnosticato il caso di meningite, i medici del Meyer hanno attivato le cure necessarie, mentre la Asl di competenza ha disposto la profilassi generale per la scuola elementare in cui il bambino frequenta la terza classe. Ed è proprio per questo che il sindaco di Collesalvetti, Lorenzo Bacci, ha annunciato in un comunicato stampa di aver provveduto alla chiusura della scuola frequentata dal bimbo. “Viste le dimensioni del plesso scolastico a livello di numeri di utenti (circa 300 studenti tra infanzia e primaria) e le conseguenti difficoltà nel gestire le operazioni di interfaccia con le famiglie, giustamente preoccupate per i loro figli”, si legge, “in accordo con la Asl ritiene opportuno disporre l’ordinanza di chiusura temporanea al solo scopo organizzativo per poter gestire al meglio le operazioni di profilassi senza creare allarmismi e inutile confusione”. “I sanitari della Asl – conclude Bacci – contatteranno direttamente soltanto coloro i quali dovranno essere sottoposti alla necessaria profilassi. Ricordo che non vi è alcuna motivazione igienico sanitaria, ma solamente di ordine pubblico”. Per informazioni è possibile recarsi agli uffici dell’igiene e sanità pubblica di Livorno, in Borgo San Jacopo, 59.

“Sono contenta di questo miglioramento e faccio al bambino i miei auguri per una pronta guarigione”, ha commentato l’Assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, che ha poi ricordato l’importanza della prevenzione contro la meningite. “Anche in questo caso il vaccino è servito ad attenuare la gravità della malattia. E dunque, ancora una volta, rinnovo il mio invito a tutti quanti rientrano nelle categorie per le quali il vaccino contro il meningococco C è indicato a vaccinarsi, dal proprio medico di famiglia o dal pediatra, o agli ambulatori della Asl. Il vaccino è gratuito, e la campagna straordinaria contro il meningococco C è stata prolungata fino al 31 marzo 2017?.

Il nuovo caso segue i due decessi, sempre per meningite, di due donne in Toscana, uno a Firenze di tipo C e il secondo a Livorno dov’è deceduta, un mese dopo il ricovero, Lilia Agata Caputo, 64 anni, ex insegnante originaria di Rimini, ma residente a Viareggio.

 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]