Bottiglie incendiarie contro municipio: molotov fai da te e caso profughi

23 novembre 2016 ore 13:52, Americo Mascarucci
Quattro bombe molotov sono state lanciate contro il municipio di Vittorio Veneto nella notte poco dopo l'una. 
Al momento non sono note rivendicazioni sull'attentato incendiario. 
Tre sono esplose, la quarta no. 
Le forze dell’ordine stanno controllando i video delle telecamere di sorveglianza per individuare i colpevoli. 
I danni all'edificio sono limitati ad alcune pareti annerite dalle esplosioni. . 
Un episodio che arriva al termine di una giornata ad alta tensione presso il Ceis di Vittorio Veneto dove sono stati notificati i provvedimenti di revoca dell'accoglienza a tre migranti. 
Sono dovuti intervenire una quarantina tra carabinieri e poliziotti in assetto anti-sommossa per arginare le proteste dei migranti ospiti del Ceis ed applicare così il provvedimento della Prefettura di Treviso nei confronti dei tre verso i quali è scattata la revoca dell'ospitalità e l'espulsione su ordine della Questura di Pordenone. 

Bottiglie incendiarie contro municipio: molotov fai da te e caso profughi
Tra migranti e forze dell'ordine si sono consumati scontri tuttavia non gravi e la situazione, tesa per l'intera mattinata si è normalizzata soltanto verso le 14".
Resta da capire se l'attentato contro il Municipio sia da ricollegare alle espulsioni dei migranti o se si sia trattato di um avvertimento o di un tentativo di alzare il livello della tensione.
Revocata l'ospitalità a tre profughi del Ceis, scatta la protesta
Il prefetto Laura Lega ha aperto un nuovo bando di gara, che scadrà il prossimo 27 dicembre, per accogliere tra vecchi e nuovi profughi un contingente di complessivi 2140 migranti. 
Iniziativa che è vista come il fumo negli occhi dai cittadini che hanno annunciato le barricate.
Le esplosioni delle molotov sono state udite da alcuni ragazzi poco distanti che hanno subito dato l'allarme.



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]