Trump "cambia clima", Parigi val bene un ripensamento

23 novembre 2016 ore 21:17, Americo Mascarucci
Dietrofront di Donal Trump sul clima?
Dopo aver promesso in campagna elettorale di voler fare uscire gli Stati Uniti dall'Accordo sul clima di Parigi, il neo presidente Usa, pur senza rinnegare le affermazioni precedenti, mostra cautela nei confronti di un tema che certamente dovrà essere affrontato con la massima ponderatezza.
Intervistato dal New York Times Trump dichiara di non avere posizioni preconcette al riguardo.
"Sto studiando molto attentamente il problema. Ho la mente aperta al riguardo" ha risposto.
Poi ha aggiunto: 
"Penso che i cambiamenti climatici siano legati in qualche modo all'attività degli uomini, c'è una correlazione. Bisogna vedere quanto questo costerà alle nostre imprese".

Trump 'cambia clima', Parigi val bene un ripensamento
Dichiarazioni che sembrano in parziale controtendenza con i toni della campagna elettorale durante la quale Trump aveva negato il riscaldamento globale, sostenendo che fosse una teoria inventata ad arte dai cinesi. 
Aveva anche detto di voler rilanciare l'industria dei combustibili fossili, in modo da creare migliaia di nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti.  
A tutto ciò si era aggiunta la minaccia di cancellare la partecipazione degli Stati Uniti agli accordi di Parigi e di interrompere tutti i pagamenti e finanziamenti Usa ai programmi per combattere il cambiamento climatico 
Trump potrebbe quindi rivedere la sua posizione sull'intesa sul clima stretta a Parigi (COP21) ma sembra improbabile che gli Stati Uniti annulleranno gli accordi internazionali presi. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]