Il 40enne Del Piero si confessa: farà il tecnico

23 settembre 2014 ore 8:55, Marta Moriconi
Il 40enne Del Piero si confessa: farà il tecnico
"Per la prima volta dico che potrei allenare. E' una prospettiva che vedo: lontana, ma la vedo. E' una possibilità. Nell'ultimo periodo ho capito anche scelte che allenatori hanno fatto in passato con me, ho compreso le loro ragioni, mi sono immedesimato e ho colto sfumature che in passato non avevo colto. Questo non vuol dire condividerle, ma comprenderle". Si confessa senza freni Alessandro Del Piero in un'intervista esclusiva al trimestrale Undici - il calcio è cultura in edicola mercoledì 24 settembre. 
E torna a parlare della decisione di andare in India, che tante polemiche aveva scatenato, e dove è sbarcato solo pochi giorni fa: "Mi hanno proposto una nuova esperienza agonistica con la maglia del Dynamos Delhi, e un percorso professionale parallelo con un ruolo da testimonial per la nuova Lega che ha già attirato l'interesse di grandi realtà calcistiche provenienti da tutto il mondo. C'è tutto quello che cercavo dopo Sydney, e anche in questo caso la scelta è stata la più distante dalle piste più battute". Ma l'Indian Super League "dura solo tre mesi" quindi il quasi 40enne Del Piero si prepara a far le valigie ma "ancora non so per dove, ci sto pensando". E mentre pensa il ricordo prevale sul futuro, e rimembra la Juventus e "quell'applauso spontaneo, profondo, quelle lacrime mi rendono felice e orgoglioso. Non sono ancora riuscito a descrivere a parole quello che ho provato". Lui che si descrive "timido ed emotivo" ha sofferto fisicamente e non solo, ma ha vinto il dolore. E conclude la sua carriera con il trofeo Mondiale che è stato "un risarcimento unico per tutte le delusioni".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]