La rete bacchetta la Moretti. Tre schiaccianti prove contro di lei

23 settembre 2014 ore 9:00, intelligo
La rete bacchetta la Moretti. Tre schiaccianti prove contro di lei
Nella puntata di ieri sera di Piazza Pulita Corrado Formigli ha ospitato Sergio Cofferati e Alessandra Moretti del Pd, Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia, il procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo, Claudio Velardi, il direttore ilfattoquotidiano.it Peter Gomez, Alberto Forchielli dell'Osservatorio Asia e l'economista Francesco Giavazzi. Ma una e solo una è la protagonista indiscussa per la rete, la bella eurodeputata Pd che ha iniziato male intervenendo sull'elezione dei giudici della Corte Costituzionale: "Io non voterei un indagato. Ma Bruno è indagato?". Questa la prima gaffe ripresa a più puntate su twitter e non perdonata. Poi, non contenta, se l'è presa con Giorgia Meloni a cui imputava l'inserimento del pareggio di bilancio in Costituzione senza ricordarsi che il Pd votò quel provvedimento: furono infatti 101 i voti favorevoli, come i traditori di Romano Prodi in pratica. Quanto al servizio sugli sprechi del Parlamento Europeo, i twitteri ormai lanciatissimi sulla povera Alessandra, si sono accaniti terapeuticamente sulle sue presenze ferme a un 58%.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]