Wanda Nara parla di Icardi all'Inter ma glissa sul contratto. Il sogno Italia

23 settembre 2016 ore 10:19, Lucia Bigozzi
Moglie e super-manager: è il profilo di Wanda Nara protagonista indiscussa dell’estate dei gossip calcistici. Lei si occupa della carriera del marito, Mauro Icardi e a giudicare dalla determinazione che ci mette nel suo lavoro di manager, non perde un colpo. Così è stato fino ad ora. Wanda Nara fa il punto di questi ultimi mesi vissuti velocemente, a campionato già iniziato nell’intervista con il quotidiano online Calciomercato.com. 

Wanda Nara parla di Icardi all'Inter ma glissa sul contratto. Il sogno Italia
La donna-manager conferma che la sua estate è stata finalizzata a consolidare il sodalizio tra Icardi e l’Inter e alla fine l’obiettivo è raggiunto. “Non è la mia vittoria.
Questo è solo il mio lavoro e l’ho svolto con l’obiettivo di far rimanere Mauro in nerazzurro. E' sempre stato il nostro scopo perché siamo legati a questo mondo e a questa gente. Anzi, adesso abbiamo la sicurezza di restare anche un anno in più”, racconta Wanda Nara che sul rapporto tra il marito e il mister del Club neroazzurro non ci sono nubi all’orizzonte perché “Mauro non ha mai avuto problemi con un allenatore, è uno che sa adattarsi in fretta ad ogni cambiamento. Con de Boer va bene, è tra i leader del gruppo e si confrontano spesso”. Poi, batte il tasto del contratto con il Club milanese: la data che Wanda Nara ha già segnato in agenda è quella del 10 ottobre  quando uscirà un libro al quale ha lavorato, ma sul quantum di Icardi  si limita a dire: “Stiamo trattando con un importante sponsor per l’estensione del contratto fino al 2025. Ci sono sempre tante cose da fare”. 

Non si sbilancia dunque Wanda Nara che non nasconde l’orgoglio nei confronti del primato al quale il marito si sta avvicinando, ovvero un goal ancora da segnare per poi raggiungere il carniere di Ronaldo: “Non mi piace paragonare Mauro agli altri calciatori. Lui ha 23 anni è giovanissimo e molto forte. Sono convinta che raggiungerà tanti altri traguardi importanti nel corso della sua carriera”. Insomma, orgogliosa sì ma senza trionfalismi e facili entusiasmi. Wanda Nara sembra molto concentrata sul businness da portare avanti negli anni che verranno. Non a caso calibra un nuovo obiettivo: la convocazione in nazionale: “Mauro è giovane, può tranquillamente giocarsi due Mondiali per l’età che ha e per le qualità che ogni volta mostra in campo. É solo una questione di tempo, tutti gli allenatori vedono che continua a fare gol e sono sicura che la nazionale arriverà prestissimo”. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]