Terremoto Amatrice, la viabilità: come arrivare e come uscire

24 agosto 2016 ore 9:52, Andrea De Angelis
"Chi può eviti la Via Salaria per non ostacolare i soccorsi". Lo ha detto in diretta telefonica ad Uno Mattina il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Situazione difficile dunque anche per quanto riguarda la viabilità dopo il terremoto. La Salaria per Ascoli è stata riaperta dopo le verifiche dei vigili del fuoco. Era stata chiusa a causa di un ponte pericolante dopo Micigliano, prima delle gallerie. Restano invece chiuse sulla Salaria le uscite che vanno da Amatrice ad Accumoli
Molte le strade comunali impercorribili nei due comuni più colpiti dal violento sisma. Si cerca di liberarle dalle macerie per poter raggiungere ancora le molte frazioni rimaste isolate. In particolare la strada Picente è percorribile fino a un chilometro e mezzo da Amatrice. Una volta giunti al limite, si può ovviamente proseguire a piedi, ma anche in moto. 

Terremoto Amatrice, la viabilità: come arrivare e come uscire
Il consiglio dunque, riprendendo le parole del Governatore del Lazio, è di non recarsi sul posto se non strettamente necessario. Si ricorda inoltre che a causa dei problemi con la corrente elettrica, numerosi telefoni cellulari potrebbero risultare scarichi perché spenti. Inoltre da registrare l'invito della protezione civile a non effettuare troppe chiamate nelle zone colpite dal terremoto, prediligendo messaggi scritti. Questo per evitare problemi con le linee che potrebbero collassare. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]