Anna Marchesini è il personaggio femminile 2013

24 dicembre 2013 ore 11:01, Andrea De Angelis
Anna Marchesini è il personaggio femminile 2013
Non è stato semplice scegliere la donna del 2013. Avremmo potuto optare per Anna Maria Cancellieri, al centro del cosiddetto caso Ligresti, nonché donna più votata come Presidente della Repubblica nei giorni che poi portarono al Napolitano bis. Oppure scegliere Giusy Nicolini, sindaco di Lampedusa, in grado di rappresentare le istanze di quella che è isola e confine, Italia ed Europa. Potevamo anche preferire chi, come Cecile Kyenge o Josepha Idem, è stata, per motivi diversi, sulle prime pagine: da un lato il primo ministro di origini africane, dall'altro l'unico dimissionario delle larghe intese.
Anna Marchesini è il personaggio femminile 2013
Anna Marchesini è il personaggio femminile 2013
Alla fine si è deciso di premiare una donna dello spettacolo, che per la sua storia rappresenta un monito e un esempio, uno stimolo e una lezione per tutti. Politici compresi. Anna Marchesini è il personaggio femminile del 2013. La attrice e produttrice orvietana è nota al grande pubblico come componente del Trio con Solenghi e Lopez. Di recente però la sua malattia è divenuta paradigma di chi ama la vita, sempre e comunque, perché è un dono. Anzi, il dono. Così svanisce il timore, assolutamente naturale, di apparire diversa rispetto al passato, e prevale il desiderio di vivere e godere la quotidianità delle emozioni.Emerge con forza il profilo di una donna forte, coraggiosa, in un corpo fragile e stanco.
"Io sono malata, ma sono felice. E torno a teatro".
Onestà, volontà, forza: in queste poche parole pronunciate qualche settimana fa in una nota trasmissione televisiva, c'è il senso della nostra scelta. E l'auspicio che la brava Anna riesca, ancora una volta, ad emozionarsi ed emozionare.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]