Anche gli economisti contro ulteriori tasse. Profetico Gotti Tedeschi

24 febbraio 2014 ore 11:15, intelligo
L’annuncio del Sottosegretario Delrio di nuove tasse sui Bot ha generato un vespaio di polemiche tra cittadini e addetti ai lavori. Una sonora bocciatura sull'aumento della tassazione è arrivata anche dagli economisti, in primis Ettori Gotti Tedeschi che, quattro giorni fa, si era già espresso in maniera molto chiara, e per certi versi profetica, su La Nuovo Bussola Quotidiana. Ecco alcuni passaggi del suo articolo: “L’espressione “tassare” dovrebbe essere cancellata nel nostro Paese sovratassato.
Anche gli economisti contro ulteriori tasse. Profetico Gotti Tedeschi
Vorrei spiegare che pensare di tassare ancora qualcosa e qualcuno non serve a nulla, neppure alla Commissione europea. Si abbia il coraggio di chiamare le azioni (sbagliate) con il loro nome: trasferimento. Voglio dire che le tentazione di Bruxelles è di imporre agli italiani il trasferimento del risparmio privato a copertura del debito pubblico. Il contrario esatto di ciò che hanno fatto gli Usa dal 2008 a oggi, che hanno invece trasferito il debito privato al pubblico che lo ha “nazionalizzato”. Riuscendo così ad avviare pian piano la ripresa. Noi no
”. Quanto all'attacco finale ai risparmi degli italiani, perché sarebbe davvero "letale" ormai, è stato altrettanto chiaro: “Bravi noi. Per “risanare” i conti sappiamo fare solo la cosa più facile e stupida: tassare. Ma ormai non c’è più tanto da spremere. È vero, c’è il risparmio: il nostro petrolio. Ma dovete proprio pensare di utilizzarlo per mantenere o persino crescere la spesa (spreco) pubblica gestita da burocrati la cui competenza e lungimiranza ci lascia sempre più dubbiosi?”. Quello che non è per nulla chiaro, neanche al noto economista, è di quale risparmio stiano parlando questi neo-tassatori se non ci sono "grandi rendite da tassare. A tassi zero e mercati così volatili, il risparmio fatica ad essere preservato. Anzi, grazie all’inflazione vera e taciuta il rendimento è negativo, già questo rappresenta una tassa occulta, un trasferimento di valore tra chi è stato virtuoso risparmiando a chi si è sovraindebitato". In chiusura, poi, come non accennare alla patrimoniale, che molti ritengono ormai una misura di prossima applicazione. Per il cattolico Gotti Tedeschi si tratta di una "tentazione", precisamente di una "tentazione degli incapaci. Per favore cacciate questa tentazione. Ridurre il debito pubblico con patrimoniali significa permettere di ricrescerlo subito dopo. Inoltre il patrimonio degli italiani può ben esser utilizzato in altro modo per fare sviluppo ed occupazione. Non lo si consegni mai in mano a burocrati statalisti, per carità”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]