Furlan (Esercito Silvio): "Renzi, di nuovo bugiardo, sposta l'Italicum per ricattare. Tassare i Bot? Dna della sinistra"

24 febbraio 2014 ore 13:19, Marta Moriconi
Furlan (Esercito Silvio): 'Renzi, di nuovo bugiardo, sposta l'Italicum per ricattare. Tassare i Bot? Dna della sinistra'
Tema: lo slittamento dell’Italicum dopo la riforma del Senato. Simone Furlan, agguerrito leader dell'Esercito di Silvio, non è affatto stupito dal voltafaccia di Renzi. Lui le parole non le mantiene. Ed elenca degli esempi concreti, poi sottolinea cosa c’è dietro: “E’ ovvio che sposta la legge elettorale dopo la riforma del Senato per far durare il suo governo e ricattare”. Quanto all’infelice uscita del neo sottosegretario Delrio che ha evidenziato la necessità di una tassazione sui Bot, Furlan parla di “Dna, della sinistra” che non lo stupisce. Italicum dopo la riforma del Senato. La legge elettorale non è più una priorità e Berlusconi è rimasto fregato? «Credo che questa ennesima contraddizione di Renzi sia solo l’ultimo tassello di una presa in giro generale. Perché prima ha preso in giro il suo popolo dicendo che dopo le primarie sarebbe arrivata una politica nuova e soprattutto che mai più ci sarebbero stati giochi di Palazzo, e invece li ha fatti. Poi ha defenestrato il suo compagno di partito Enrico Letta che aveva rassicurato del contrario. Alla fine non si capisce cosa dovrebbe cambiare un governo con la stessa maggioranza e con molti ministri confermati. Ultima, poi, è arrivata la bugia sull’accordo con Berlusconi, che a me non sorprende considerato quanto detto sopra. Renzi ha detto tante volte che non si può comunque lasciare l’Italia in balìa di questa elettorale che porterebbe ad un proporzionale puro, non a un bipolarismo ma a un frazionamento, il contrario di quello che voleva. Non capisco quale sia il problema sull’Italicum, c’è l’accordo fatto. E’ ovvio che lo sposta a dopo la riforma del Senato per far durare il suo governo e ricattare». Ma il coltello dalla parte del manico ora ce l’ha Renzi? E Berlusconi è uno spettatore? «Sicuramente Forza Italia non essendo al governo può fare opposizione. Un’opposizione che ora va resa molto più forte e dura se Renzi non rispetta i patti. A questo punto si rivedano anche i patti sulle riforme e vediamo dove va Renzi…». Pare che l’Italicum che non verrà votato prima del prossimo autunno… la gioia di Angelino Alfano? «E’ ovvio che Angelino Alfano essendo un uomo legato alle poltrone si augura che questo governo vada fino alla fine. Ci tiene che sopravviva». Cosa pensa della dichiarazione di Delrio sulla tassazione dei Bot? «Onestamente non è stata un’uscita infelice. E’ il loro Dna, della sinistra che ha sempre dimostrato di non conoscere altre leve per lo sviluppo del Paese che la tassazione dei cittadini. Non mi ha sorpreso ma certo la trovo una leggerezza, almeno poteva lasciare qualche ora di serenità a Renzi e non dichiarare subito le intenzioni di questo governo». Le sono piaciuti i ministri o si aspettava di più? «Sono un imprenditore, giudico sulla base dei risultati. Non voglio fare le pagelle ora. Lasciamoli lavorare. Certo, questo governo si è dato una tabella di marcia che neanche il mago di Oz potrebbe mettere in piedi. E ci sono persone con poca esperienza. Ora aspetto di vedere la saga dei sottosegretari». Si aspetta una patrimoniale? «Non mi stupirebbe assolutamente. Credo che vedremo nei prossimi mesi un aumento della pressione fiscale, e sicuramente una patrimoniale sta nella loro testa». Berlusconi ha dichiarato che Forza Italia è in perenne campagna elettorale. Cosa vi ha detto di fare? «Abbiamo lanciato Missione Azzurra con 20 macchine una per Regione, con il fine di raggiungere tutti quei Comuni scoperti dai Club. Dobbiamo arrivare all’obiettivo che ci ha dato il Presidente di 12.000, siamo a 8.000. L’equipaggio è composto da volontari che sono animati dalla passione politica e dalla spirito e dagli ideali di Silvio Berlusconi. Questo per consegnare l’Italia coperta interamente dai Club il 27 marzo, data in cui dovrebbe esserci la Convention Nazionale. Stiamo lavorando come formiche in maniera sostanziosa e capillare. Ci dirà il presidente quando verrà utilizzato questo assetto».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]