Crosetto (Fratelli d’Italia): “Tassazione sui Bot? Una follia non solo politica. Padoan? Non lo ha scelto Renzi…”

24 febbraio 2014 ore 13:26, intelligo
di Andrea Barcariol La lista dei bocciati è lunga e “pesante”: Renzi, Delrio, Berlusconi, Padoan. Ne ha per tutti
Crosetto (Fratelli d’Italia): “Tassazione sui Bot? Una follia non solo politica. Padoan? Non lo ha scelto Renzi…”
il coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia Guido Crosetto, intervistato da Intelligonews. “La nuova tassazione sui bot è una follia…Berlusconi ha avuto torto a fare l’accordo con il segretario del Pd… Renzi si è rivelato per quello che è, molto calcolatore… Il presidente del Consiglio non conosce il ministro più potente del suo governo, questo la dice lunga sulla democrazia che hanno i governi in Italia. La nomina di Padoan dimostra che non contano i voti, non contano i partiti contano altre cose…”. Crosetto è ottimista sulla durata del governo: «La somma delle debolezze di chi lo compone depone a favore della lunga durata. Nulla è forte in questo Paese quanto la debolezza». Il sottosegretario Delrio, prima di fare marcia indietro, ha annunciato nuove tasse sui bot. Subito un passo falso del governo Renzi? «E’ una follia. E’ una follia tecnica. Chiunque si sia occupato un minimo di questi argomenti sa benissimo che ormai la tassazione dei bot ti fa corrispondere normalmente a un aumento del rendimento che lo Stato deve pagare. Se io aumento la tassazione poi mi costano di più di interessi. Il bot a un anno è già negativo per chi lo compra. Tenuto conto dell’inflazione se uno compra un bot a un anno ci rimette lo 0,5%». Sui bot si registra subito un forte mal di pancia del Nuovo centrodestra. Un governo così è in grado di arrivare al 2018? «La somma delle debolezze di chi lo compone depone a favore della lunga durata. Ncd e Scelta Civica hanno bisogno di tempo, tutti quelli che ne fanno parte hanno bisogno di tempo. Nulla è forte in questo Paese quanto la debolezza». Legge elettorale di nuovo a rischio congelamento? «Certamente il rischio c’è. Prima Renzi faceva il furbo perché la maggioranza che reggeva Letta era diversa da quella che aveva costruito lui sulla legge elettorale. Adesso la sua maggioranza deve tenerla unita perché altrimenti non riesce a fare nulla. Essendo la sua maggioranza con Scelta Civica e Ncd  che sono contro questa legge elettorale la vedo molto dura». Quindi Berlusconi ha ragione a temere che si possano allungare i tempi? «Berlusconi ha avuto torto a fare l’accordo con il segretario del Pd per uccidere tutti gli altri. Il segretario del Pd si è rivelato per quello che è, quindi molto calcolatore e pronto a cambiare linea. E’ passato in un attimo da Enricostaisereno a Enricotiuccido ci mette un secondo a passare da Carosilviosiamoamici a Carosilviofaccioaltro». Ieri sera c’è stato il summit tra Renzi e Padoan. Obiettivo: 4 miliardi di tagli alla spesa. Ricetta giusta? «La spending review si deve fare nel quotidiano in ogni dicastero in ogni ente locale, in ogni regione. Tra l’altro Renzi e Padoan non si conoscevano. E’ una cosa carina che il presidente del Consiglio non conosca il ministro più potente del suo governo. La dice lunga sulla democrazia che hanno i governi in Italia. Se non lo ha scelto lui chi lo ha scelto? La preoccupazione è su quello che succederà in economia. La linea sarà la stessa di Monti, di Draghi e quelli che si sono succeduti negli ultimi 4 anni». Rimanendo sull’economia, alcune vostre proposte sono state bocciate. Ad esempio la  battaglia sulle pensioni d’oro non è andata in porto. «Non vanno in porto tutte le battaglie che toccano gli interessi di qualcuno che sta nelle 1.000 persone più potenti in Italia che sono alla fine quelle che comandano, alla faccia della democrazia. Come dimostra la nomina di Padoan, non contano i voti, non contano i partiti, contano altre cose che però non vengono mai esplicitate». Ieri ci sono state le primarie di Fratelli d’Italia. Soddisfatti dei risultati? «C’è stata una grossa affluenza. Continuiamo ostinatamente nelle nostra strada per costruire un soggetto politico credibile con idee chiare che non siano confondibili con quelle del centro-sinistra».
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]