Da discarica a Oasi della Biodiversità: "miracolo ecologico" nelle Marche

24 giugno 2015, Marta Moriconi
Da discarica a Oasi della Biodiversità: 'miracolo ecologico' nelle Marche
Da discarica a oasi naturale: è questa la singolare trasformazione subita dalla discarica "La Cornacchia" di Moie di Maiolati Spontini, nelle Marche, diventata la prima Oasi della Biodiversità

Per migliorare la qualità ambientale dell'area, sono state realizzate una copertura vegetale di 13.956 piante autoctone e una stazione di biomonitoraggio composta da due arnie per api. 

Il nuovo spazio è stato inaugurato sabato e la sua gestione è stata affidata alla Sogenus. L'Oasi diventerà uno spazio didattico ed educativo in cui si terranno diverse iniziative aperte a studenti, abitanti del luogo e a chiunque sia interessato a compiere una visita guidata in un’area che finora aveva conosciuto solo cumuli di spazzatura di ogni tipo. 

Particolare l'utilizzo delle api, che rappresenta un ottimo strumento per segnalare lo stress ambientale da inquinamento chimico, dovuto in larga parte a prodotti fitosanitari, metalli pesanti e radionuclidi. Ogni settimana vengono conteggiate le api morte che, al superamento della soglia critica pari a 200 esemplari, vengono sottoposte ad analisi cliniche per rilevare eventuali prodotti fitosanitari. Nel corso delle analisi non è stata finora rilevata alcuna presenza di inquinamento da fitofarmaci, né è mai stata superata la soglia critica di 200 api morte a settimana.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]