14 anni di Ballarò posson bastare. Bignardi da Lerner a Baricco: “Sceglie i migranti”

24 giugno 2016 ore 10:08, intelligo
di Luciana Palmacci  

Fra cinque giorni saranno presentati i nuovi palinsesti Rai, e la terza rete propone di rinnovarsi tra new entry e conferme. Più spazio alla cronaca, ‘Chi l'ha visto?’ avrà una striscia quotidiana di 25 minuti alle 12.25, con aggiornamenti dalla redazione del programma, dopo 14 anni andrà in pensione Ballarò e anche la formula di talk show legata a questo ormai storico marchio; la direttrice Daria Bignardi affiderà la conduzione della nuova trasmissione politica di RaiTre a Gianluca Semprini (ex SkyTg24) che si dice proporrà qualcosa di completamente nuovo nel nome, nella durata e nel format. Questi format, ha aggiunto la Bignardi, sono ‘anacronistici e antistorici’, le lo vorrebbe "molto più compatto: 90 minuti, per ricominciare in un prodotto che parta dalle immagini e faccia un importante lavoro di ricerca dei protagonisti della politica. Gianluca Semprini penso sia da un lato un volto nuovo e dall'altro un grande professionista della tv” ha detto ancora “Giannini funzionava bene come ospite, ma credo che sulla sua conduzione ci sia una criticità”. 

14 anni di Ballarò posson bastare. Bignardi da Lerner a Baricco: “Sceglie i migranti”
 Confermato il ritorno di Gad Lerner che proporrà 'Islam Italia'. Sarà un viaggio nel nostro Paese e in Europa alla scoperta del mondo islamico. Sei puntate, in seconda serata, di 40 minuti ognuna. "Questo” ha commentato il direttore di RaiTre “è servizio pubblico". RaiTre ha acquistato anche il film ‘Fuocammare’ che manderebbe in prima serata il 3 ottobre, "I migranti è un grande tema sul quale dovremo confrontarci. Se ci sarà il referendum sposteremo la data” ha detto ancora il direttore. “Il 3 ottobre sarà una intera giornata dedicata ai rifugiati, tutti i programmi ricorderanno il naufragio di Lampedusa. Stiamo coinvolgendo Alessandro Baricco che dovrebbe fare una lettura di Furore di Steinbeck". 
Il racconto della politica sarà affidato a Concita De Gregorio in access prime time, la quale non si occuperà più di libri, ma farà una striscia quotidiana per una settimana e poi solo una volta a settimana il lunedì. "Saranno sei seconde serate di 40 minuti", ha anticipato ancora Bignardi. Negli altri giorni della settimana, sempre in access, andrà in onda anche ‘Gazebo’ per 20 minuti con la satira sui social. "Andranno in onda dalle 20.10, senza fare concorrenza ai tg perché sono linguaggi diversi". Agorà, con Gerardo Greco confermato alla conduzione, cambierà scenografia e diventerà una vera e propria newsroom. 
Il nuovo palinsesto non piacerebbe per nulla in certi ambienti di viale Mazzini; troppi esterni, troppe professionalità cercate fuori dalla Rai. Ma oggi le proposte arriveranno in Cda, solo martedì l’ora della verità.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]