Scontro Pdl: il "liberale" Galan attacca i cattolici Roccella e Sacconi

24 luglio 2013 ore 10:47, Francesca Siciliano
Scontro Pdl: il 'liberale' Galan attacca i cattolici Roccella e Sacconi
A meno di una settimana dalla condanna che potrebbe costare la carriera a Silvio Berlusconi, anche il suo partito sembra vacillare e spaccarsi all'interno. Pomo della discordia: i tanto discussi temi etici che vedono contrapposti da un lato il liberale e liberista Giancarlo Galan e dall'altra gli “integralisti” cattolici Eugenia Roccella e Maurizio Sacconi.
Intervistato da Radio 24 sul disegno di legge sull’omofobia e sulle coppie di fatto, Galan attacca duramente i colleghi: «I cattolici esistono in tutti i partiti, ma i nostri si agitano di più e questo non riesco a capirlo, forse avere eletto un pò troppo fanatici ci sta costando un pochino». I “fanatici” in questione dunque (la Roccella, ma anche la redenta Carfagna, la Gelmini e il già citato Sacconi) sono coloro che stanno cercando di far passare la moratoria sulla legge in questione. Giustificando il tutto con il sempreverde “non è una priorità per il Paese” o “con la legge sulle coppie di fatto i cittadini non ci mangiano”. Ma Galan proprio non ci sta e va su tutte le furie sferrando il colpo decisivo, quello che gli è valso persino un titolo d'agenzia: «Roccella e Sacconi appartengono a un fronte talebano perché vogliono imporre la loro linea al partito. Questo è inammissibile in un partito che si richiama ai valori liberali». Beh, tanto liberale non sembra, ma è convinto ad andare fino in fondo con il provvedimento, ha deciso che non si fermerà davanti a nulla.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]