Dopo Fitto, Verdini chiude con Berlusconi. L'ennesima (falsa) scissione?

24 luglio 2015, intelligo
Dopo Fitto, Verdini chiude con Berlusconi. L'ennesima (falsa) scissione?
Denis Verdini divorzia da Silvio Berlusconi? I margini di manovra sono finiti e il caffè che segna la fine del pranzo-chiarificatore (ieri) a Palazzo Grazioli tra l’ex coordinatore nazionale e il leader di Forza Italia, sancisce anche la rottura tra i due. 

Rottura che ancora non è ufficializzata secondo i canoni della politica, ma è nelle cose e a meno di sorprese dell’ultima ora la settimana prossima si concretizzerà con la nascita di gruppi autonomi al Senato e alla Camera. La frase cult che sta in calce al divorzio politico tra i due, sarebbe stata questa: “Le posizioni restano distanti, ti confermo l'intenzione di voler andare via”. Così parlò Verdini con un messaggio aggiuntivo: “Ho i numeri per fare un gruppo”. Parole nette pronunciate in faccia al ‘capo’. 

C’è anche chi, nella concitazione delle ore che aprono una nuova scissione in Forza Italia, dopo la prima di Alfano e la seconda (più recente) di Raffaele Fitto con in mezzo addii ‘pesanti’ quali quelli di Sandro Bondi ed Manuela Repetti, ritiene che alla fine quello tra Verdini e Berlusconi sia un ‘gioco tra le parti’ ma che alla fine il ‘regista’ del Patto del Nazareno deciderà di restare nell’Altra Italia, la creatura politica cui Berlusconi sta pensando ma senza archiviare la cara, vecchia Forza Italia.

Quanto al gruppo parlamentare dei verdiniani al Senato, dovrebbe vedere la luce la prossima settimana e sarebbe composto da otto forzisti delusi dalla linea politica berlusconiana e altri esponenti del Gal tra i quali l’iperattivo Gianfranco D’Anna. Verdini avrebbe riunito i suoi già ieri sera per un punto definitivo – politico e numerico – prima dell’addio definitivo a Fi. 

Il dado sarebbe tratto… 


Seguici su Facebook e Twitter

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]