Samsung "boom": in uscita Galaxy S7 Active e Galaxy A9 Pro: la sfida ai cinesi a colpi di novità tecniche

24 maggio 2016 ore 11:24, Lucia Bigozzi
Due novità fresche di… Samsung. Si chiamano Galaxy S7 Active e Galaxy A9 Pro. Cominciamo dalla prima: la data da segnare in agenda per gli amanti dell’ultimo “gioiello di famiglia” è il 10 giugno, giorno in cui verrà annunciato il il Galaxy S7 Active. Data pressochè certa perché confermata da ambienti vicini VentureBeat che hanno “spifferato” alcune delle “specifiche” dello smartphone. Vediamole in dettaglio.

GALAXY S7 ACTIVE: INDENTIKIT. Lo schermo è lo stesso del Galaxy S7 ma a cambiare sono le dimensioni che dovrebbero essere maggiori per via delle protezioni sempre più sofisticate e resistenti agli urti, sia per le potenzialità assegnate alla batteria. Il design? Le “fonti” dicono che presenta caratteristiche sostanzialmente simili al Galaxy S6 Active, anche se la diversità si riscontra nella peso che passerà da 170 a 185 grammi e nello spessore dello smartphone: da 8,6 a 9,9 millimetri. Maggiori carichi che corrispondono essenzialmente a una batteria più potente  del modello precedente e non a caso pare che l’incremento sarà pari al 15 per cento (da 3.500 mAh a 4.000 mAh). La forma dello schermo, invece, non cambia: Samsung, infatti, ha deciso di utilizzare uno schermo Super AMOLED da 5,1 pollici con una risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel), più o meno come quello del Galaxy S7 e del Galaxy S6 Active.

Samsung 'boom': in uscita Galaxy S7 Active e Galaxy A9 Pro: la sfida ai cinesi a colpi di novità tecniche
LE NOVITA
’. Anzitutto, rispetto al modello dello smartphone uscito nel 2015, il Galaxy S7 Active ha peculiarità celate sotto il telaio “rugged” che viene annunciato come assolutamente resistente a polvere, acqua e urti violenti. Come dire: la risoluzione di tutte le preoccupazioni quotidiane per chi praticamente “vive” con lo smartphone incorporato come un abito. Dal punto di vista dell’hardware le anticipazioni finora uscite sul web parlano di un processore Snapdragon 820, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria flash, che si può espandere grazie a schede microSD. Infine il capitolo – apprezzatissimo dagli utenti – delle foto. La fotocamera posteriore potrà contare su una risoluzione di 12 megapixel con autofocus Dual Pixel. La fotocamera frontale, invece, è dotata di un sensore da 5 megapixel con apertura f/1.7. Proprio nella parte frontale sono visibili tre pulsanti fisici e non dovrebbe mancare un lettore in grado di percepire e riconoscere le  impronte digitali. Il sistema operativo installato è Android 6.0.1 Marshmallow con interfaccia TouchWiz.

GALAXY A9 PRO. La prima novità riguarda il cambio di strategia da parte di Samsung perché finora il colosso coreano puntava sulla commercializzazione dello smartphone solo nel mercato cinese. Gli spifferi che circolano in rete parlano dell’ipotesi che lo stesso modello possa essere immesso nel mercato globale, compreso quello europeo. Le caratteristiche: l’hardware resta la peculiarità maggiore di questo modello che presenta un display Super Amoled da 5,1 pollici di diagonale e risoluzione QHD 2560 x 1440 pixel, chipset Snapadragon 820. Memoria di ram: 4GB e 32GB di memoria interna che si può espandere. Infine da segnalare la fotocamera anteriore da 5 megapixel per selfie. 

Infine una curiosità targata Samsung: in Russia per le strade di Mosca, al posto dei classici tabelloni pubblicitari, il colosso cinese ha deciso di trasformare un palazzo in un mega-Galaxy S7 Edg. Ed è già record perché si tratta del più grande “smartphone” mai esistito in Europa. 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]